RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Traffico di droga tra Roma e Terni, 9 arresti

Più informazioni su

Sono accusati di aver fatto parte di un’associazione a delinquere dedita al traffico di sostanza stupefacente le nove persone, 6 albanesi e tre italiani tra i 25 e i 53 anni, arrestate questa notte tra Terni e Roma dai carabinieri del Norm-Aliquota operativa di Terni in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Perugia Marina De Robertis. Altre 16 persone (di cui sette per il reato meno grave di cessione di sostanze stupefacenti) sono state denunciate in stato di libertà. Sequestrati nel corso dell’operazione anche 35 chili circa di marijuana e un piccolo quantitativo di cocaina. In base a quanto riferito stamani nel corso di una conferenza stampa, l’indagine, coordinata dal sostituto procuratore presso la Dda del capoluogo umbro Giuliano Mignini, aveva preso il via nel 2009 grazie a una fonte confidenziale ed è proseguita con le classiche tecniche investigative, come pedinamenti e l’utilizzo di strumenti tecnici. Dall’attività dei militari è emerso che l’organizzazione, ben strutturata e ramificata, era composta ai piani più alti da cittadini albanesi che, dopo aver provveduto al rifornimento di droga (prevalentemente cocaina) via mare dall’Albania, la facevano arrivare a Terni tramite il canale romano. La droga, sempre in base a quanto riferito dai carabinieri, veniva poi distribuita agli affiliati, che poi a loro volta lo redistribuivano agli spacciatori, ternani e albanesi, alcuni dei quali già gravati da precedenti penali specifici. Uno di questi, ad esempio, era stato scarcerato dopo aver scontato una pena per altri reati analoghi soltanto nel pomeriggio di ieri, prima di essere nuovamente arrestato questa notte. Nel corso dell’operazione di oggi sono stati inoltre sequestrati presso l’abitazione di Ciampino del cittadino albanese Ndreu Lulzim, considerato il fornitore «romano» dello stupefacente, i 35 chili di marijuana, suddivisi in tre borsoni, mentre nell’abitazione ternana dell’unica donna che avrebbe fatto parte dell’associazione sono stati sequestrati 50 grammi di marijuana e un grammo di cocaina, oltre a un bilancino di precisione. Gli arrestati sono stati rinchiusi le case circondariali di Terni, Perugia e Roma. Gli arresti di oggi – che si aggiungono ad altri 16 eseguiti nel corso dei due anni di indagine con il recupero di 1,5 chili di sostanza stupefacente e segnalazione alla prefettura di 10 persone – sono stati eseguiti in collaborazione con altri reparti del comando provinciale di Terni e di personale della compagnia di Castelgandolfo (Roma). In tutto sono stati impiegati circa 80 militari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.