Crotone-Roma 0-2 : un gol per tempo e i giallorossi archiviano la pratica

Crotone-Roma 0-2 – Con un gol per tempo la Roma archivia agevolmente la pratica Crotone e ora può pensare al Tour de Force che l’attenderà da qui a a Marzo in cui si giocherà una fetta importantissima della stagione. A decidere le reti di Nainggolan e Dzeko che nella prima frazione ha anche fallito un calcio di rigore.

CROTONE-ROMA 0-2, DZEKO FALLISCE UN RIGORE

Crotone-Roma 0-2 : Due gol per tempo e i giallorossi archiviano la pratica

Crotone-Roma 0-2 : Un gol per tempo e i giallorossi archiviano la pratica

Spalletti non si fida del Crotone e sceglie l’undice migliore per affrontare i calabresi all’Ezio Scida, senza turn over eccezion fatta per De Rossi che, diffidato, si siede in panchina facendo spazio a Leandro Paredes. In attacco, dopo la delusione della Coppa d’Africa, torna Salah accanto ad Edin Dzeko. Con l’assenza di De Rossi, Totti e Florenzi il capitano della Roma è Radja Nainggolan sempre più idolo e simbolo della tifoseria giallorossa dopo il video fatto a tradimento la scorsa settimana in cui si lasciava ad alcune dichiarazioni non proprio politically correct. Il Crotone, come già anticipato da Nicola ieri, risponde con una abbottonatissima  difesa a 5 con il solo Falcinelli al centro dell’attacco.

Già dalle prime battute il copione del match è chiaro con la Roma a presidiare la metà campo del Crotone e i calabresi pronti a partire in contropiede per soprendere i giallorossi: La squadra di Spalletti fatica a trovare spazi per attaccare ma già al 6′ può recriminare per un episodio dubbio su Dzeko che viene toccato in area ormai a tu per tu con Cordaz, ma per l’arbitro Russo non c’è nulla. Dieci minuti dopo però l’arbitro di Nola concede un rigore per una leggera trattenuta di Ferrari su Salah lanciato a rete. Sul dischetto si presenta Dzeko che fallisce il suo secondo penatly di fila dopo l’erroraccio di Udine ad inizio 2017. La Roma aggredisce il Crotone trovando però solo una volta impreparata la difesa rossoblu quando su un cross dalla sinistra Salah di testa spedisce fuori. L’Ezio Scida diventa un catino bollente ma al 40′ ci pensa Nainggolan a spegnere i bollenti spiriti del pubblico di casa trovando la via del gol con un bel diagonale proprio dal limite dell’area di rigore. La Roma chiude quindi il primo tempo in vantaggio tutto sommato meritatamente ma senza faticare più di tanto.

Nella ripresa il Crotone prova a sbilanciarsi un po’ ma sono i giallorossi a sfiorare due volte il raddoppio prima con Dzeko che di sinistro trova prima una deviazione e poi il legno della porta di Cordaz e poi con Fazio che sull’angolo successivo colpisce di testa trova il montante della porta del portiere di casa. Unico brivido per la Roma quando Falcinelli, in fuorigioco, sorprende Szczesny. Il pubblico di casa esulta ma la, tardiva, segnalazione di Russo spegne tutto l’entusiamo calabrese. Al 76′ la Roma chiude la pratica grazie a Dzeko che si riscatta sfruttando un assist al bacio di Salah, imbeccato ottimamente da Leandro Paredes, e insacca a porta vuota. Il raddoppio chiude virtualmente il match e regala tre punti importanti alla Roma che si riprende il secondo posto in solitaria, rispondendo alla facile vittoria del Napoli, e mette un minimo di pressione alla Juventus impegnata questa sera al Sant’Elia di Cagliari.

Massimiliano Guerra