Juan Jesus: primo obiettivo per la Roma passare il preliminare

Juan Jesus

Juan Jesus

Juan Jesus, ultimo arrivato in casa Roma, vestirà la maglia n.3, nell’esordio di oggi in giallorosso in occasione dell’amichevole coi russi del Terek Grozny che chiuderà il ritiro della squadra di Spalletti a Pinzolo.

“Il primo obiettivo è passare il preliminare di Champions League e poi fare bene in campionato. Se stiamo insieme possiamo arrivare lontano”.  

E proprio col tecnico toscano Juan Jesus ha già avuto modo di approfondire il suo impiego nella Roma: “Mi ha chiesto il mio ruolo preferito, ho detto che sono un centrale sinistro, ma posso fare più ruoli possibili, l’importante è entrare in campo e fare bene”.

“L ‘Inter è il passato, è stato importante perchè è stata la prima squadra europea. Devo ripartire dalla Roma, una squadra tosta, ascoltando Spalletti. Mancini? Con lui ho avuto sempre un buon rapporto, il tecnico fa le sue scelte, non le giudico, lo ringrazio comunque per tutto quello che ha fatto per me”.

“Prima c’era la scusa che ero giovane, ma ora ho 25 anni e devo fare il salto di qualità. Devo migliorare, nel calcio ogni giorni si impara qualcosa, e io devo stare attento a sbagliare meno – sottolinea -. Ho sofferto un po’ il fatto che nell’Inter è difficile giocare, soprattutto a San Siro perchè quando le cose non vanno bene purtroppo la gente vuole trovare un bersaglio e scoprire un colpevole.

Credo che in generale la squadra non ha funzionato, ma ho fatto esperienza e mi aiuterà tantissimo. Qui ho nuovi obiettivi, anche personali. Sono sicuro che farò bene, e spero di fare tanti anni qui per diventare una bandiera della Roma come per esempio ha fatto Burdisso”.