RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Lazio-Roma: dubbi in difesa per Fonseca, in attacco avanza Florenzi

Roma – Tutto pronto per il derby numero 173 nella storia di Roma. Quest’anno il calendario ha voluto mettere difronte le due squadre della Capitale immediatamente alla giornata numero 2, facendolo diventare già un unicum: mai una stracittadina aveva visto l’alba così presto. Fatto sta che questo pomeriggio (ore 18) Lazio e Roma si ritroveranno subito viso a viso, in un intreccio che soprattutto da queste parti può già valere una stagione.
Le due compagini arrivano al big match in maniera differente: da una parte una Roma brillante in attacco ma spenta in difesa, dall’altra una Lazio che ha dominato in lungo e in largo nel primo impegno stagionale, uscendo da Marassi con 3 gol e 3 punti in tasca.
I pronostici del caso vedono la squadra di Simone Inzaghi in vantaggio su quella di Paulo Fonseca, ma i derby si sa che non hanno logica. Spesso le squadre favorite non riescono a trarre profitto da questo beneficio, tramutando una partita all’apparenza scontata in un vero incubo dal punteggio finale sovvertito.

Qui Roma

L’ultimo arrivo in casa Roma si chiama Christopher Smalling, centrale di difesa gigantesco giunto in prestito dal Manchester United. Difficilmente però lo vedremo in campo fin dapprincipio, confutando l’approdo alla corte di Fonseca avvenuto solamente 2 giorni fa.
Il tecnico portoghese starebbe tuttavia pensando a diversi cambi rispetto al 3-3 maturato contro il Genoa. Le novità più rilevanti potrebbero farsi registrare in difesa, dove Zappacosta si candida prepotentemente per una maglia da titolare come terzino destro. L’inserimento dell’ex Chelsea non esclude a priori l’utilizzo di Florenzi, che si alzerebbe fino alla linea degli attaccanti. Per il neo capitano romanista il compito sarà quello di sostituire Diego Perotti, fermo ai box per i prossimi 2 mesi.

Kolarov sarà probabilmente l’uomo più atteso dall’altra sponda del Tevere, ricordando il passato proprio nelle fila laziali e il gol con cui l’anno scorso risolse la gara di andata (3-1). Tra lui e Zappacosta si frappongo i quesiti più grandi: la coppia centrale Fazio e Juan Jesus ha fatto acqua da tutte le parti nella prima di campionato, lasciando più di qualche dubbio sull’assortimento dei 2. Smalling difficile come detto vederlo dal 1°, più facile l’inserimento di Mancini al posto di Fazio, ma ancora più probabile un nuovo impiego della stessa coppia di domenica scorsa.
Ballottaggio anche davanti al quartetto difensivo, con Pellegrini e Cristante in vantaggio su Diawara e Veretout. Nessun dubbio invece su chi completerà il reparto attaccanti: appurato Florenzi a sinistra, saranno Zaniolo e Under ad accompagnare l’unica punta Edin Dzeko.

Roma 4-2-3-1: Pau Lopez; Zappacosta-Fazio-Juan Jesus-Kolarov; Pellegrini-Cristante; Under-Zaniolo-Florenzi; Dzeko

Qui Lazio

La rosa di Simone Inzaghi arriva in piena fiducia allo scontro odierno. La sua Lazio ha strapazzato 3-0 la Sampdoria a Genova nel primo incontro dell’anno, confermando l’ottimo stato di salute dei suoi dopo la conquista della coppa Italia nel finale della passata stagione.
Il club di Claudio Lotito non ha stravolto nulla durante il calciomercato estivo, apportando poche piccole modifiche al numero dei propri componenti. Per questo oggi l’unico volto nuovo in campo sarà Manuel Lazzari, centrocampista prelevato dalla Spal e subito divenuto titolare.
La difesa a 3 vedrà l’impiego di Luiz Felipe, Acerbi e Radu. A centrocampo la conferma più importante è quella di Milinkovic-Savic: ennesima prova di forza della società laziale, che ha nuovamente resistito alla corte sfrenata di tante pretendenti per non cedere il talento serbo. Con lui e Lazzari ci saranno anche Leiva, Luis Alberto e Lulic.
Ma i pericoli più grandi arrivano senz’altro dal tandem d’attacco formato da Immobile e Correa, i due giustizieri della Samp di una settimana fa. In particolar modo Immobile è un pò lo spauracchio dei giallorossi, più volte puniti quando ne ha avuto occasione. Per lui, dopo i 15 gol con cui concluse la stagione 2018/2019, già 2 centri all’attivo dopo la prima apparizione.

Lazio 3-5-2: Strakosha-Luiz Felipe-Acerbi-Radu; Lazzari-Milinkovic Savic-Leiva-Luis Alberto-Lulic; Correa-Immobile

Massimiliano Sciarra