RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Brivido Roma ma è ancora vittoria: 3-2 al Frosinone

Più informazioni su

Ennesima prestazione a dir poco vergognosa della Roma, caratterizzata dai soliti momenti di amnesia e da veramente troppi errori individuali e tattici. Già dall’inizio i giallorossi non approcciano bene la partita e al 6° minuto il Frosinone passa subito in vantaggio grazie al gol di Ciano, favorito dalla “paperata” di Olsen e un errore in fase di misura di Nzonzi. Ma nonostante tutto i capitolini, sfruttando la loro superiore qualità tecnica, riescono a reagire alla mezz’ora della prima metà di gioco e in un solo minuto ribaltano momentaneamente il risultato con Dzeko, sulla dormita difensiva di Goldaniga in area di rigore, e con Pellegrini, che corregge in porta un tiro di El Shaarawy dopo la parata di Sportiello.

Nel secondo tempo la Roma al di là delle ormai solite difficoltà sembra abbastanza in controllo della partita e non rischia molto. Ma a dieci minuti dalla fine cambia tutto; i giallorossi si addormentano nuovamente e in contropiede subiscono clamorosamente il pareggio di Pinamonti, su assist di un Ciano ancora una volta decisivo che approfitta dell’atteggiamento difensivo imbarazzante degli uomini di Di Francesco.

La svolta definitiva della gara arriva però all’ultimo minuto del match. In zona Cesarini, proprio quando i tifosi si erano rassegnati a dover mandare giù l’ennesimo boccone amaro di questa stagione, De Rossi imbecca El Shaarawy in area di rigore con un lancio perfetto, che serve in mezzo per Edin Dzeko che mette sigla la sua doppietta personale sotto il settore ospiti e regala i 3 punti alla Roma.

Come con il Bologna nel turno precedente, i capitolini agguantanoin extremis una vittoria fondamentale numericamente per quanto riguarda la lotta “Champions” e di questo non si può che essere contenti. Ciò non toglie che anche stavolta la prestazione dei calciatori è stata squallida per larghi tratti della partita, dove la squadraoltre ad essere estremamente disorganizzata, ha dato l’impressione di essere completamente assente in campo dal punto di vista della concentrazione e dell’atteggiamento. Inquietarsi dunque è più che legittimo, visto soprattutto che la prossima settimana si giocherà contro un avversario come la Lazio, e non Frosinone o Bologna, che con tutto il rispetto, quest’anno hanno dimostrato di non essere certamente delle “corazzate”. Preoccupano poi e non poco le condizioni fisiche di Kostas Manolas. Il difensore greco infatti è stato costretto ad uscire dal campo nel secondo tempo in seguito a un contrasto per una presunta distorsione alla caviglia. Si attendono aggiornamenti nelle prossime ore.

L’appuntamento ora è sabato prossimo alle 20:30 per il derby della Capitale, dove la Roma affronterà i cugini in uno scontro che quest’anno ha il sapore di spareggio “Europeo”. Vietato Sbagliare!

 

Francesco Bastianini

Più informazioni su