RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Caro Sallusti, sbagli: sui vaccini, ha ragione Salvini

Più informazioni su

Caro Sallusti, sbagli: sui vaccini, ha ragione Salvini –

Sallusti sul Giornale fa una critica mica tanto piccola al ministro dell’interno Matteo Salvini. A Sallusti, Salvini va bene come sceriffo, non gli va bene come medico. Si riferisce, come si legge nell’editoriale, alla sparata di Salvini contro l’obbligo delle dieci vaccinazioni per poter andare a scuola.

No, caro Sallusti, stavolta non mi sei piaciuto. No, non ci sto. La competenza nel farsi inoculare il vaccino è dei genitori più che degli inoculatori. Io mi faccio inoculare ciò che voglio io, non ciò che decide un estraneo, per quante lauree e quante specializzazioni abbia. Per qualsiasi terapia, sono io a decidere di farmela fare, non il medico che me la propone. Per quale motivo i vaccini, invece, li devo fare per forza? E per quale diavolo di motivo, quando chiedo all’esperto di vaccini chiarimenti su che cosa mi inocula, quello non mi risponde e mi sfotte dicendomi che la medicina non è democratica? Perché il medico che mi inocula il vaccino, non mi fa prima leggere il bugiardino che, guarda caso, elenca tutti i rischi? E sono rischi gravi, a dar retta al bugiardino, che tanto bugiardo non è. E perché il medico prima di infilarmi l’aghetto nel braccio non mi chiede se per caso ho avuto la febbre nei 15 giorni precedenti o se ho assunto tachipirina di recente? Eppure è obbligato a chiedermelo. I medici non rispondono alle mie domande e non fanno le domande che sono tenuti a farmi. Non è la medicina a non essere democratica, sono i medici che sono arroganti più di Macron. (Ard)

Più informazioni su