RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Chievo-Roma: prosegue la caccia al 4° posto, Olsen e Manolas out

Roma – Scontro delicato al Marcantonio Bentegodi di Verona nell’inedito anticipo del venerdì (ore 20.30). La Roma farà visita stasera al fanalino di coda Chievo, nella gara valida per il 4° turno del girone di ritorno della massima divisione calcistica.

Capitolini e Clivensi, reduci entrambi dai pareggi rispettivamente ottenuti con Milan ed Empoli, si combatteranno 3 punti preziosi per non perdere di vista i propri obiettivi. Se da una parte la squadra di Di Francesco non vuole perdere contatto dal 4° posto, distante solo un punto ma ambito da un bel grappolo di contendenti, dall’altra Di Carlo e i suoi ragazzi cercano disperatamente di accorciare le distanze dall’ultimo posticino valido per mantenersi in serie A, distante al momento ben 9 lunghezze.

Nella gara di andata, sul prato dell’Olimpico, uscì fuori un pirotecnico 2-2: i giallorossi si fecero rimontare due gol di vantaggio, la prima di quattro precedenti in stagione, rischiando di capitolare nel finale e andando vicino ad una clamorosa sconfitta evitata solamente da un Olsen molto reattivo.

Qui Roma

Proprio Olsen sarà uno degli assenti di giornata. Lo svedese non è entrato nella lista dei convocati per la trasferta veneta e sarà sostituito da Mirante. Il portiere ex Bologna è sceso già in campo 2 volte in stagione: una volta a Udine e una volta a Plezn in Champions, collezionando 2 sconfitte su 2. Assente anche Manolas, alle prese con alcuni fastidi muscolari e per questo lasciato a Trigoria, considerando soprattutto l’impegno delicato di martedì contro il Porto, gara valida per l’ottavo di finale di coppa Campioni. Al suo posto giocherà con ogni probabilità Ivan Marcano, trattenuto nella Capitale nonostante le tante voci che lo volevano lontano da Roma già nel corso del mercato di riparazione. Affianco allo spagnolo ci sarà invece Federico Fazio, anche lui alla caccia di riscatto in una stagione non troppo fortunata. Ai loro lati confermato Karsdorp a destra, ormai titolare stabile e Kolarov, stakanovista della corsia mancina.

Novità a centrocampo rispetto all’1-1 di domenica scorsa. Di nuovo a disposizione sia Cristante, sia Nzonzi. I due hanno scontato la squalifica di un turno e sono pronti a riprendersi la posizione davanti alla difesa. Chi invece non potrà prendere parte alla disputa perché ammonito è Lorenzo Pellegrini, costretto al forfait per indisciplina.
Zaniolo a questo punto potrà recuperare il suo ruolo naturale di trequartista, posizione in cui sta vedendo sbocciare tutto il suo maestoso estro. Alla destra del centrocampista ex Inter ed Entella agirà invece Schick, mentre dalla parte opposta ci sarà El Shaarawy. L’italo-egiziano ha nel Chievo la sua vittima preferita, per questo mister Di Francesco vuole schierare il suo jolly da inizio gara. Dzeko sarà invece terminale d’offesa, pronto a punire ancora una volta i gialloblù.

Roma 4-2-3-1: Olsen; Karsdorp-Fazio-Marcano-Kolarov; Cristante-Nzonzi; Schick-Zaniolo-El Shaarawy; Dzeko

Qui Chievo

I 9 punti ottenuti in 22 giornate sono la cartina di tornasole di una stagione travagliata per la squadra veronese. Lo spettro della serie B aleggia sui clivensi, lontani 9 punti dall’Empoli quart’ultimo e relegati all’ultimo posto in classifica.
Domenico Di Carlo è il 3° allenatore cambiato dal club di Campedelli nel corso della stagione corrente, subentrato dopo la parentesi sfortunata di Gian Piero Ventura, a sua volta ingaggiato dopo aver visto andare via D’Anna, allenatore con cui i Mussi Volanti avevano iniziato la loro ennesima esperienza in serie A.

Al Castellani di Empoli è stata sciupata la grossa opportunità di ridurre il gap con i toscani, gettando alle ortiche il doppio vantaggio e portando a casa solamente un punticino. Doppio vantaggio che la squadra della Diga aveva rimontato nella gara dell’Olimpico dell’andata, chiudendo sul 2-2 una partita in cui gli ospiti quasi riuscivano a completare nel finale la clamorosa rimonta, negata solamente da un volo plastico sotto la traversa di Robin Olsen.

Sarà 4-3-1-2 il modulo prescelto da Di Carlo per questa sera. In avanti occhio al duo composto da Djordjevic e Stepinski: il primo con un trascorso laziale e col dente avvelenato contro i rivali odierni per questo motivo, il secondo in gol contro i giallorossi già nella gara d’andata. Attenzione anche a Giaccherini, in rete 7 giorni fa e pronto a dispensare palloni giocabili ai suoi 2 centravanti. Dietro Bani, Rossettini, l’ex Barba e Jaroszynski proteggeranno Sorrentino, portiere dalla facile esaltazione ogni qualvolta incrocia sul suo cammino proprio la Roma. Infine, a completare l’11 iniziale sarà il terzetto di centrocampisti composto da Kiyine, Hetemaj e Rigoni.

Chievo 4-3-1-2: Sorrentino; Bani-Rossettini-Barba-Jaroszynski; Kiyine-Rigoni-Hetemaj; Giaccherini; Djordjevic- Stepinski

Massimiliano Sciarra