RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Derby e Porto: la Roma al bivio della stagione

Tre giorni fondamentali per la Roma. Importante la sfida derby in campionato, naturalmente decisiva quella europea in Portogallo per la Champions League. La squadra di Di Francesco si presenta a questo ravvicinato doppio impegno forte degli ultimi risultati nella massima serie (10 punti nelle ultime 4 giornate). In realtà però le prestazioni hanno lasciato più di qualche dubbio. Nelle ultime gare di campionato, contro due delle ultime tre della classifica, i sei punti sono arrivati in modo assolutamente immeritato per quello che si è visto sul terreno di gioco. Contro il Bologna all’Olimpico, a pochi giorni dall’ottima prestazione contro il Porto, se i giallorossi avessero chiuso il primo tempo sotto di tre gol non ci sarebbe stato nulla da dire. A Frosinone, contro una squadra ancora più in difficoltà degli emiliani, la vittoria è arrivata all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero in un match dove i padroni di casa avrebbero ampiamente meritato almeno il pari.

Tutto questo non è una novità. Infatti è dall’inizio della stagione che i giallorossi quando devono affrontare partite importanti si ritrovano e dimostrano ampiamente di essere una squadra all’altezza. Ma quando l’avversario è di caratura tecnica inferiore, come d’incanto viene meno la concentrazione, la determinazione e il giusto approccio mentale. Del resto basta considerare che con i 13 punti persi contro le ‘piccole’ (Spal, Udinese, Chievo, Bologna e Cagliari) ora la Roma sarebbe da sola al secondo posto in classifica.

Paradossalmente questo andamento della stagione fin qui giocata fa ben sperare per le gare contro Lazio e Porto, e le partite d’andata ne sono la più convincente dimostrazione. Il problema è che, così come si può vincere giocando male, non è detto che pur giocando bene si ottenga lo stesso risultato. La situazione infortunati, poi, non migliora certo le cose. Manolas, nonostante l’esclusione dell’interessamento dei legamenti, è in forte dubbio per entrambi i match. E stiamo parlando del difensore dal miglior rendimento stagionale. Under, che sembrava esser recuperato già dalla trasferta di Frosinone, ha avuto una ricaduta e difficilmente potrà rispondere presente. Schick e Karsdorp sono sulla via della guarigione ma naturalmente neanche loro possono esser considerati sicuramente disponibili.

In conclusione è plausibile aspettarsi nelle prossime due gare una Roma convincente e concentrata. Una vittoria contro la Lazio e almeno un pareggio in Portogallo sarebbero per la squadra un buon viatico verso un finale di stagione che i giallorossi dovranno affrontare con il coltello tra i denti.

Andrea Felici