RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Francesi padroni in casa nostra

Più informazioni su

Francesi padroni in casa nostra –

I particolari della strafexpedition francese a Bardonecchia potete leggerli su tutti i giornali. La notizia la riassumo in poche parole.

Gendarmi francesi armati sono entrati in territorio italiano, a Bardonecchia, per controllare se per caso un nigeriano residente in Italia che dalla Francia tornava nel nostro Paese avesse tracce di droga nell’urina. Hanno preteso, per prelevare l’urina, di utilizzare il bagno della struttura annessa alla stazione di Bardonecchia in uso a una ong che si occupa di migranti.

La Farnesina ha convocato l’ambasciatore francese a Roma, vedremo che cosa ne uscirà fuori. I francesi sono convinti che un qualche trattato, del ’90 o del ’97 o del 1963 o chissà quale, li autorizzi a compiere simili azioni in territorio italiano, senza nemmeno avvertire prima le nostre autorità.

Esista o non esista un trattato che permette a gendarmi francesi armati di accedere alla stazione di Bardonecchia, è innegabile lo schiaffo che la Francia ha dato ancora una volta all’Italia.

L’Italia che fa? Si prende lo schiaffo contentandosi delle chiacchiere francesi? Mattarella, Gentiloni, Minniti, Alfano esistono o sono in vacanza?

Gli italiani sono stufi degli schiaffi francesi e degli schiaffi europei. Attenti, agli schiaffi i popoli non rispondono porgendo l’altra guancia. Presto o tardi li restituiscono.

Arrigo d’Armiento

Più informazioni su