Quantcast

Le rubriche di RomaDailyNews - OPS - Opinioni politicamente scorrette - di Arrigo d'Armiento

La peggiore delle dittature

Più informazioni su

    La peggiore delle dittature –

    Con la pandemia in corso, la genterella sproloquia di democrazia, considerata legittima titolare del potere. La maggioranza vince e impera, decide quel che le salta in mente e tutti devono adeguarsi. E tirano fuori Mazzini, considerato il padre della democrazia in Italia. A molti, però, non piace Mazzini, molti sono convinti che l’azione di Mazzini nel Risorgimento sia stata assai poco influente.

    Che ha fatto Mazzini? Intanto ha inventato Garibaldi, gli ha infilato in testa un po’ di idee. E poi, se vi sembra poco, è riuscito coi Doveri dell’uomo a infilare nella testa degli italiani che si può cambiare sé stessi e il mondo ricorrendo alla forza delle idee liberali.

    Già, perché tutti lo hanno tirato per la giacchetta, i socialisti, i comunisti, i fascisti, ma Mazzini era profondamente liberale.

    La peggiore delle dittature, scrive nei Doveri rifacendosi a Tocqueville, è la dittatura della maggioranza sulla minoranza.

    Bisognerebbe ricordarlo oggi, con la maggioranza dei bucati che sostiene un governo che accusa la minoranza dei non bucati di tutti i guai di questo mondo.

    La democrazia, se non è liberale, è una dittatura, la peggiore.

    Arrigo d’Armiento

    Più informazioni su