RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Lazio, col Torino meglio pareggio che peggio

Più informazioni su

Lazio, col Torino meglio pareggio che peggio –

Giocare tre partite in sette giorni non è facile per nessuno. Inzaghi e Mazzarri però sono riusciti nel miracolo di mettere in campo due squadre combattive, anche se nel finale, per la stanchezza e per un diffuso nervosismo, hanno costretto l’arbitro Irrati a estrarre uno dopo l’altro cartellini gialli e rossi.

È finita in un pareggio, che scontenta tutte e due le squadre. Il Torino ha segnato per primo con un rigore regalato da Marusic, in giornata nervosetta, a Belotti, uno che ormai segna solo su rigore. Una trattenuta del laziale in area e il granata ha trasformato.

Nel secondo tempo, la Lazio dà l’anima per raggiungere il pareggio e ci riesce al 62’ con un capolavoro di Milinkovic Savic. Bentornato Sergei!

Il pari non contenta nessuno e le occasioni non mancano. De Silvestri prende due legni, Immobile spreca un paio d’occasioni.

Il finale vede protagonista Irrati, che ammonisce Luis Alberto, Lukic, Rincon e Lucas Leiva e espelle Marusic per proteste (che cosa avrà mai detto all’arbitro?) e Meité per fallaccio su Acerbi.

Forza, l’anno è finito. Dopo la pausa tocca incontrare il Napoli.

Bruno Cossàr

Più informazioni su