RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Lazio, esordio col botto: 3-0 alla Samp

Più informazioni su

Lazio, esordio col botto: 3-0 alla Samp –

Lazio super contro una Samp che non è stata ancora avvertita che il campionato è cominciato. Due gol di Immobile e uno di Correa e la partita a Marassi è finita.

Lazio subito in attacco, aggressiva, e Samp un po’ sorpresa, non se l’aspettava. Ci prova Milinkovic Savic, ci prova Correa, ma è solo al 38’ che Immobile sfrutta alla perfezione un passaggio millimetrico di Luis Alberto su calcio da fermo. Pallonetto di Ciro e nessuna possibilità per Audero, fin allora mostratosi sicuro, una saracinesca blucerchiata.

Sicuro, bravo, prontissimo, ma mai come Strakosha, che ha mostrato in diverse occasioni di che pasta è fatto.

Portieri protagonisti anche nel secondo tempo, con Audero che blocca su Immobile e Strakosha che salva su Gabbiadini.

Il gol però è nell’aria e, al 56’, ci pensa Correa a battere Audero e a portare la Lazio sul 2 a 0. Luis Alberto ruba un pallone a Bereszynski, lo regala a Correa, solo, che non ha difficoltà a battere Audero.

Passano pochi minuti e, al 62’, Immobile realizza il terzo centro. Lazio 3 Sampdoria 0. Lancio di Milinkovic Savic da centro campo e pallone su Immobile che sa che uso farne, senza farsi commuovere dalla tristezza di Audero.

Poco dopo Lazzari, esordio più che positivo, viene sostituito da Marusic. Poi, un po’ di riposo a Acerbi, sostituito da Vavro. Di Francesco fa uscire Caprari e Linetty sostituiti da Jankto e Leris. Poi mette Bonazzoli al posto di Gabbiadini. Ma in campo da diversi minuti c’è solo la Lazio.

Ultima sostituzione per Inzaghi: esce Milinkovic Savic, entra Cataldi.

La Samp prova a svegliarsi, ma non impensierisce Strakosha. Poi s’arrende e lascia che i biancazzurri, oggi più bianchi che azzurri, giochino tra loro in attesa del fischio finale.

Bruno Cossàr

 

 

Più informazioni su