RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Match point Roma: contro il Real basta un punto per gli ottavi

Roma – Roma e Real Madrid si affrontano questa sera alle 21.o0 allo stadio Olimpico capitolino. Entrambe le squadre non stanno affrontando un periodo facile nei rispettivi campionati: giallorossi reduci dallo scialbo KO di Udine per 1-0. Blancos provenienti dalla clamorosa sconfitta per 3-0 sul prato dell’Eibar. Diverso il discorso internazionale: un punto vorrebbe difatto dire matematica qualificazione per ambedue agli ottavi di finale, staccando il pass per il tavolo delle 16 regine d’Europa con un turno di anticipo.
Le due compagini navigano appaiate a quota 9 punti, il che fa della disputa odierna un vero e proprio scontro diretto per guadagnare la vetta solitaria del gruppo G del medesimo torneo.

Qui Roma

La sconfitta di Udine ha lasciato non pochi strascichi e più di qualche malumore in casa romanista. Di Francesco potrà nuovamente contare su diversi calciatori assenti nella trasferta friulana, ma perde una pedina fondamentale nel suo 4-2-3-1 come Lorenzo Pellegrini. Figurano nella distinta dei convocati Robin Olsen e Kostas Manolas, mentre non c’è ancora nulla da fare per Daniele De Rossi e i lungodegenti Javier Pastore e Diego Perotti.
La novità più importante, appurato il forfait del trequartista ex Sassuolo, sarà verosimilmente Nicolò Zaniolo, che ha il Real Madrid nel suo destino. Il classe 1999 esordì, infatti, nel match di andata giocato a campi invertiti, ritrovando la titolarità nella ‘coppa dalle grandi orecchie’ proprio contro i Galattici. Da stabilire chi saranno i suoi compagni di reparto: a destra possibile avanzamento di Florenzi da terzino basso a mezz’ala, con Under comunque in vantaggio su quest’ultimo. Sulla corsia opposta El Shaarawy in pole per una maglia da titolare, considerando anche la prestazione accettabile contro l’Udinese. Dubbi anche sul terminale d’attacco. Dzeko, non al meglio della condizione ma comunque inserito in lista, potrebbe lasciare ancora spazio a Schick, regalando al ceco l’ennesima possibilità di riscatto. In difesa Santon, Manolas, Fazio e Kolarov comporranno il quartetto a protezione di Olsen, mentre Nzonzi e Cristante saranno forzatamente i due mediani davanti la linea dei difendenti.

Roma 4-2-3-1: Olsen; Santon-Manolas-Fazio-Kolarov; Cristante-Nzonzi; Under-Zaniolo-El Shaarawy; Schick

Qui Real

Una stagione tribolata per i tre volte campioni d’Europa in carica. Non capita tutti gli anni di vedere un tecnico esonerato sulla panchina dei Bianchi. C’è riuscito Julen Lopetegui, fatto fuori da Florentino Perez dopo i pessimi risultati raccolti e soprattutto dopo la ‘manita’ con la quale il Real era uscito sconfitto dal campo degli storici rivali del Barcellona (5-1).
Al posto dell’ex CT della Spagna è arrivato Santiago Solari, che con le merengues ha avuto un trascorso importante anche da calciatore tra il 2000 e il 2005.  L’argentino ha risollevato parzialmente le sorti della compagine madrilena, che tuttavia è reduce dal bruttissimo scivolone di sabato scorso (3-0 con l’Eibar) nell’ultimo impegno in Liga.
Il Madrid e Solari arrivano a Roma comunque da favoriti, consci che con un successo le probabilità di vincere il raggruppamento diventerebbero realtà.
Gli spagnoli dovranno far a meno di Casemiro, Nacho e Navas, ma recuperano a pieno regime Carvajal, Ramos e Bale, in dubbio fino a quel momento. In porta spetterà dunque a Courtois. La linea difensiva a 4 sarà invece composta dal redivivo Carvajal, dal possibile prossimo pallone d’oro Varane, Ramos e Marcelo. A centrocampo il terzetto vedrà invece Modric, altro possibile vincitore dell’ambito premio assegnato da France Football, Kross e Isco. Vazquez, Benzema e Bale sarà invece il tridente d’attacco che proverà a scalfire la retroguardia romanista.

Real Madrid 4-3-3: Courtois; Carvajal-Varane-Ramos-Marcelo; Modric-Kroos-Isco; Vazquez-Benzema-Bale

Curiosità

Con un successo i giallorossi troverebbero l’ottava vittoria consecutiva davanti al pubblico amico nella Uefa Champions League.
Roma e Real si sono affrontate in competizioni ufficiali già 11 volte, 5 in casa romanista. I blancos sono usciti vittoriosi dalla capitale italiana 4 volte, l’ultima delle quali nell’andata degli ottavi di finale della stagione 2015/2016 (0-2). Per trovare l’unico trionfo della Roma dobbiamo invece retrocedere fino allo stesso turno del 2007/2008: il 2-1 in rimonta, firmato Pizarro e Mancini, consentirono all’allora squadra di Spalletti di fare proprio il primo dei due impegni, che vedranno poi i giallorossi imporsi anche nel return match con il medesimo punteggio e accedere per il secondo anno consecutivo ai quarti del torneo. Proprio a Madrid l’ultimo incrocio giocato: 3-0 per gli spagnoli nella gara d’andata combattuta a settembre.

Classifica grupp G
Roma 9
Real 9
CSKA 4
Viktoria 1

Massimiliano Sciarra