RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Modifiche alla legge elettorale? Lorsignori non vogliono

Più informazioni su

Modifiche alla legge elettorale? Lorsignori non vogliono –

La Corte costituzionale ha bocciato il referendum che si proponeva di abrogare la legge elettorale vigente nella parte in cui prevede l’elezione di parlamentari col sistema proporzionale. Motivo: non si può abrogare una legge elettorale che, una volta modificata, non sia in grado di far eleggere i parlamentari.

Balle. Il referendum proposto prevedeva l’abrogazione parziale, cioè solo l’abrogazione della parte proporzionale della legge elettorale. Esattamente come il referendum Segni, che invece fu accolto. La questione è una sola: la corte costituzionale è un organo politico, non un organo super partes. La maggioranza è condizionata dalla presenza dei cinque giudici nominati dal presidente della repubblica, scelti tra i suoi amici. E gli ultimi quattro presidenti sono stati eletti tutti dalla sinistra e alla sinistra hanno obbedito nello scegliere i giudici costituzionali. Il resto sono chiacchiere. (Ard)

Più informazioni su