RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Monchi: E adesso il ‘colpo’ di mercato

Terminata la "fase 1", Monchi cercherà di piazzare uno/due colpi di quelli importanti

Più informazioni su

Roma – Coric, Marcano, Cristante e Kluivert. Quattro acquisti ‘sprint’ per Eusebio Di Francesco. Gentile cadeau con dedica firmato Ramón Rodríguez Verdejo, per tutti Monchi. Il dirigente giallorosso è riuscito a fare buona parte del mercato ancor prima di metà giugno. Cosa che definire rara nel mercato di oggi è esercizio di sfrenato ottimismo. Questo per dare al mister la possibilità di avere più calciatori possibili già dall’inizio del ritiro estivo. Il tecnico abruzzese avrà quindi il vantaggio di poter lavorare da subito con gran parte dei nuovi.

Già, perchè il mercato romanista per la stagione 2018/19 non si fermerà qui. Per ora l’obiettivo di portare a Trigoria, in tempi rapidissimi, calciatori in grado di poter alzare il livello qualitativo del turnover difranceschiano è stato raggiunto. Almeno al 90%. Potrebbe infatti ancora arrivare un vice-Kolarov, qualora si ritenesse essere un rischio troppo grande affidare tale ruolo ad un giovane esordiente (Luca Pellegrini). Tra l’altro reduce da un anno di inattività a causa di un doppio infortunio.

Ma il mercato della Roma non finisce qui, abbiamo detto. Terminata la “fase 1”, Monchi cercherà di piazzare uno/due colpi di quelli importanti. Di quelli in grado di alzare la competitività della squadra titolare. E non è impresa di poco conto, se consideriamo che la squadra della stagione appena conclusa è stata capace di sfiorare la Finalissima Champions e di salire sul podio del campionato, nonostante un paio di mesi di assoluto black out.

Sliding doors, dunque. Perchè se si punta ad acquistare qualche nuovo titolare, qualcun altro dovrà partire. E sarebbero partenze sicuramente dolorose per una piazza fin troppo legata ai propri idoli calcistici. Ma ogni processo di crescita necessita di sacrifici. E se, partendo dalla rosa dell’anno scorso e considerando il potenzionamento già effettuato della struttura tecnica, si dovesse andare a migliorare anche un paio di pedine nell’undici titolare non sarebbe certo male. Ma preparatevi ad aspre critiche e montagne di ‘melma’ su Monchi se si dovesse cedere qualche ‘big’. E poco importa (a qualcuno…) se con gli attuali ‘big’ in squadra  in questi anni la Roma ha vinto ZERO…

Andrea Felici

 

Più informazioni su