RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Contro il Parma la vera Lazio: 4-1

Più informazioni su

Contro il Parma la vera Lazio: 4-1 –

Un primo tempo da manuale del calcio, quello della Lazio che ha travolto il Parma, assente ingiustificato sul campo dell’Olimpico. I biancazzurri hanno attaccato, aggredito dal primo minuto, tutti con le idee chiare su che cosa fare del pallone: buttarlo dentro la porta avversaria, senza nessuna pietà per il portiere Sepe.

Il Parma si è limitato a guardare, nessuno ha tentato di tirare nella porta di Strakosha. E così, il primo tempo è finito 4-0 con i gol di Marusic, uno che ci prova sempre, ogni dieci tiri uno entra dentro, con Luis Alberto, su rigore e su assist di Correa, e con Lulic che ha sfruttato il passaggio d’oro di Luis Alberto, ancora lui.

Appagata dal 4-0 la Lazio s’è messa a sedere guardando gli avversari con l’aria di dire: E adesso vediamo che cosa sapete fare. Niente, non hanno saputo fare niente, hanno sempre faticato a arrivare dalle parti di Strakosha e, una volta lì, hanno mostrato di non saper che cosa fare del pallone, anche per la grande giornata della difesa laziale.

Sarebbe finita così, col 4-0 del primo tempo, se Patric, un ragazzo dall’animo generoso – non s’è mai fermato in tutta la partita – non avesse deciso al 77’ di fare un regalo a Sprocati, appena entrato, passandogli la palla sùbito sparata alle spalle di Strakosha.

Complimenti a Sprocati per il suo primo gol in serie A, ma non pensi di incontrare a ogni partita un avversario generoso come Patric.

Nel prossimo turno, dopo la sosta, la Lazio se la vedrà con l’Inter. Non sarà facile come oggi, in gioco c’è Europa.

Bruno Cossàr

Più informazioni su