Le rubriche di RomaDailyNews - Tragedie in due battute

Poveri figli, polli d’allevamento, ribellatevi!

Più informazioni su

    Poveri figli, polli d’allevamento, ribellatevi! –

    Il guaio è che le nuove generazioni sono cresciute in casa, tra televisione e videogiochi. Per giocare, noi uscivamo di casa appena finiti i compiti e giocavamo in strada con gli altri ragazzini a nascondino, a acchiapparella, a guardie e ladri. Ormai da mezzo secolo, per far giocare un figlio con altri bambini, bisogna concordare incontri a casa di quello o di quell’altro, ospitare per le feste di compleanno, eccetera.

    I bambini di oggi sono polli d’allevamento. Abituati a prendere ordini dai genitori e dalle maestre, obbediscono a chiunque comandi, fosse pure un avvocato che ordina di farsi vaccinare, di mettersi la mascherina e di rimanere chiusi in casa. Chiudersi in casa? E’ l’unica cosa che i millennial sanno fare. Ribellatevi, finché siete in tempo! (Ard)

    Più informazioni su