RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma-Atalanta: scatta l’ora di Smalling nel primo impegno infrasettimanale

Roma – Partita infrasettimanale per le 20 squadre di serie A, impegnate nel 5° turno di campionato. La Roma di Paulo Fonseca scenderà in campo questo pomeriggio allo stadio Olimpico, nell’inedito orario delle 19, contro la temibile Atalanta di Gian Piero Gasperini.
I giallorossi vogliono la terza vittoria consecutiva, quarta se consideriamo la partita di Europa League contro l’Istanbul. I nerazzurri cercano invece il ritorno ai 3 punti dopo il pareggio casalingo contro la Fiorentina.
In classifica i capitolini precedono proprio gli orobici, distanziati di appena un punto, il che fa della partita odierna il vero primo scontro diretto nella corsa alla prossima Champions League.

Qui Roma

Il trionfo di Bologna arrivato all’ultimo sospiro ha sicuramente lasciato un segno positivo nello spogliatoio romanista. Paulo Fonseca dovrà far a meno di uno dei tanti ex di giornata: Gianluca Mancini non sarà infatti della gara a causa del cartellino rosso collezionato al Dall’Ara, dovendo così saltare l’impegno contro la squadra che lo ha messo in risalto agli occhi delle big italiane.
Ci saranno invece gli altri due con un passato bergamasco, ovvero Leonardo Spinazzola e Bryan Cristante. Il primo prenderà il posto di Florenzi come terzino destro, il secondo è ormai divenuto imprescindibile nel 4-2-3-1 di ‘Fonsechiana’ impronta.
La novità più importante sarà l’impiego di Christopher Smalling, al debutto ufficiale con la maglia romanista dopo aver saltato per infortunio Istanbul e Bologna. Il gigantesco difensore farà coppia con Fazio al centro della difesa, formando una coppia inedita per questo inizio di stagione.

Chi sarà costretto agli straordinari è poi Aleksandar Kolarov. Il serbo è un altro di quei calciatori al quale il tecnico portoghese non vuole e non può (almeno in questo momento) rinunciare. La proprietà della fascia mancina bassa sarà così ancora la sua.
Così come confermato sarà Veretout, al fianco di Cristante nei 2 dinanzi alla difesa. Novità anche sulla trequarti, dove Zaniolo rimpiazzerà Kluivert a destra, mentre confermati sono Pellegrini in mezzo e Mkhitaryan sulla sinistra.
Dzeko guiderà invece l’attacco. Il bosniaco vuole implementare il suo bottino personale di realizzazioni, arrivato a 91 dopo il centro decisivo contro il Bologna.

Roma 4-2-3-1: Paul Lopez; Spinazzola-Fazio-Smalling-Kolarov; Cristante-Veretout; Zaniolo-Pellegrini-Mkhitaryan; Dzeko

Qui Atalanta

La Dea non è più una sorpresa del nostro campionato. La stagione dell’anno scorso ha consegnato Atalanta e Gasperini nell’elite del calcio italiano, certificato dal terzo posto con annessa qualificazione Champions e dalla finale di coppa Italia persa solamente negli ultimi minuti.
In questo avvio di stagione l’unica nota dolente è stata proprio l’esordio nella competizione europea, dove a Zagabria è arrivato un doloroso 4-0, frutto più dell’inesperienza che di tutto il resto.
In Patria, per adesso, meglio il cammino in trasferta rispetto a quello casalingo, considerando però che l’Atalanta ha formalmente giocato tutte le partite fin qui ottemperate in trasferta, poiché l’Atleti Azzurri d’Italia si sta rifacendo il look rendendo il suo manto erboso e i suoi spalti attualmente inagibili. L’esilio a Parma ha fruttato solamenete un punto su sei, quello arrivato in extremis contro la Fiorentina (2-2).

Per la trasferta di Roma torneranno due giocatori fondamentali come Gomez e Ilicic, rimasti a riposo nel turno precedente. L’Atalanta potrà così contare su due calciatori molto abili nel dribling e pericolosi in fase di costruzione di gioco, che si aggiungeranno in attacco a Duvan Zapata. Il colombiano ha chiuso la scorsa classifica capocannonieri al secondo posto, con 23 centri e alle spalle del solo Fabio Quagliarella (26). Per questo servirà un occhio di riguardo particolare nei suoi confronti.
In difesa, a protezione di Gollini nello schiaremento a 3, potrebbe vedersi insieme a Toloi Kjaer, entrambi con un passato dalle parti di Trigoria.
Tanta qualità poi a centrocampo, formato a quattro da Hateboer, Freuler, De Roon e Castagne.

Atalanta 3-4-2-1: Gollini; Toloi-Kjaer-Djimsiti; Hateboer-Freuler-De Roon-Castagne; Gomez-Ilicic; Zapata

Massimiliano Sciarra