RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: contro la Samp per tornare al successo in campionato, gioca Schick

Roma – Ultima fatica prima di una nuova sosta. Questo pomeriggio la Roma di Eusebio Di Francesco affronterà la Sampdoria di Marco Giampaolo allo stadio Olimpico capitolino. Blucerchiati reduci dal brutto KO maturato tra le mura amiche contro il Torino (1-4), mentre i giallorossi vogliono trovare continuità ai risultati raccolti in Europa e riprendere a vincere anche in Italia. Ultimo successo è stato fatto registrare in data 6 ottobre sul campo dell’Empoli. Poi una sconfitta e due pareggi conquistati sui mai semplici prati di Napoli e Firenze.
La classifica non può certo far felici i romanisti: la loro squadra è arenata al centro della graduatoria, con appena 16 punti ottenuti in 11 impegni. Staccata di un solo punto proprio la Samp, il che trasforma la disputa di oggi in un vero e proprio scontro diretto.

Qui Roma

Nuova tegola in casa giallorossa. Pastore dovrà di nuovo fermarsi a causa dei reiterati problemi fisici, costringendo l’argentino all’ennesimo forfait stagionale. La novità più importante per questo turno di campionato riguarderà però l’attacco offensivo dei Capitolini. Di Francesco ha deciso di lanciare Schick come titolare. Da stabilire però se da prima punta oppure, ancora una volta, come spalla di Edin Dzeko. Tuttavia, il ceco scenderà fin dalle prime battute di gioco sul manto erboso contro la squadra che lo ha lanciato nel calcio che conta e che un anno fa lo ha ceduto proprio al club di Trigoria.
In difesa Florenzi riprenderà il suo ruolo naturale di terzino destro, dopo essere stato avanzato sulla linea dei centrocampisti durante la vittoriosa trasferta contro il CSKA di Mosca. Sulla corsia diamentralmente opposta alla sua agirà Kolarov, fresco di 33 candeline spente nella giornata di ieri. I due centrali saranno invece Manolas e verosimilmente Juan Jesus.
In mediana lavori straordinari per Nzonzi, per forza di cose chiamato ancora in causa per via dell’infortunio di Daniele De Rossi. Proprio quest’ultimo sarà di nuovo sostituito da Cristante nel ruolo affianco al francese.
I tre trequartisti dovrebbero invece essere Under, Lorenzo Pellegrini e Justin Kluivert, autore di una buonissima prestazione in terra di Russia.

Roma 4-2-3-1: Olsen; Florenzi-Manolas-Juan Jesus-Kolarov; Nzonzi-Cristante; Under-Lo.Pellegrini-Kluivert; Schick

Qui Sampdoria

Se nella Roma il grande ex si chiama Patrik Schick, nella Sampdoria ritroverà i suoi vecchi compagni Gregoire Defrel. Per l’attaccante francese non è stata delle migliori l’esperienza avuta nella Capitale, avendo collezionato a malapena 15 apparizioni e realizzato una sola marcatura. Da quando però si è trasferito dal Colosseo alla Lanterna, il transpalino sembrerebbe aver ritorvato la sua vena realizzativa, riuscendo a griffare già 5 volte le difese avversarie.
Ma la Doria è anche altro. Come Quagliarella, ad esempio. Il centravanti nativo di Castellammare di Stabia continua a rimpinguare il suo bottino personale di centri nella massima competizione di gioco nostrana. Sono 131 i gol complessivi per lui, che non sembra volersi più fermare. Per questo i difensori romanisti dovranno avere un occhio di riguardo per la vecchia conoscenza tra le altre di Napoli e Juventus. Dietro a loro ci sarà Saponara, nel ruolo di trequartista e pronto a dispensare palle gol importanti per i suoi due goleador.
A centrocampo ci sono invece Linetty, Ekdal e Praet. Alle loro spalle il quartetto dei difendenti a protezione di Audero saranno Bereszynski, Tonelli, Andersen e Murru.

Sampdoria 4-3-1-2: Audero; Bereszynski-Tonelli-Andersen-Murru; Linetty-Ekdal-Praet; Saponara; Defrel-Quagliarella

Massimiliano Sciarra