RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Una Roma incompleta e un mercato agli sgoccioli

Roma – Non manca molto alla sera del 2 settembre, data in cui il calciomercato finirà ufficialmente, portando con sé tutta la frenesia e le voci su trasferimenti e interessamenti, lasciando spazio al solo calcio giocato. Entro tale data quindi, bisognerà puntellare la squadra nei ruoli scoperti e cedere i calciatori che non rientrano nel progetto.

Chiuso il discorso difensore centrale con l’arrivo di Chris Smalling, all’appello manca ancora un vice Dzeko, con l’ex Fiorentina Kalinic in vantaggio. Per il croato si parla di un prestito con diritto di riscatto, ma l’operazione si potrà concludere solo dopo la cessione di Schick, che interessa al Lipsia ma con cui non si è ancora trovata l’intesa sulla formula del trasferimento: la Roma vorrebbe un prestito con obbligo di riscatto, i tedeschi il diritto. C’è fiducia sulla riuscita di entrambe le operazioni, con Petrachi che spera di chiudere entro il 31 agosto sera.

Manca ancora un esterno d’attacco, con El Shaarawy che ancora non è stato sostituito. L’ex numero 92 giallorosso, capocannoniere la scorsa stagione, andrebbe rimpiazzato con un calciatore in grado di garantire un determinato numero di goal in stagione e che possa essere molto presente in zona offensiva, oltre che partecipe alla manovra. Visto oltretutto l’infortunio di Perotti, l’acquisto di un esterno importante sarebbe ben visto da Fonseca. Nelle ultime ore ci sarebbe stato l’interessamento per Mateus Vital del Corinthians, classe ’98 che finora in carriera non si è però contraddistinto per la sua prolificità. Per Taison ormai le speranze sembrano ridotte al lumicino, con lo Shakhtar che vuole almeno 25 milioni senza contropartite. Sondaggio anche per Boga, ma il Sassuolo ha dichiarato incedibile il giocatore.

Capitolo cessioni: di Schick al Lipsia ne abbiamo già parlato, manca l’intesa con i tedeschi sulla formula del trasferimento. Altri giocatori in procinto di lasciare la Capitale sono Olsen e Defrel: per lo svedese visite mediche in corso nel momento in cui scrivo, si tratterebbe di un prestito secco al Cagliari con tutto l’ingaggio a carico dei rossoblu; per il francese ormai molto vicina la chiusura della trattativa col Sassuolo, sulla base del prestito a 3 milioni con obbligo di riscatto a 12 e bonus di un milione. Altro giocatore che potrebbe lasciare la Roma è Davide Santon, chiuso dall’arrivo in giallorosso di Zappacosta: l’ex Inter piace anche al Valencia.

Andrea Trupiano