RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma a Reggio col Sassuolo: Champions difficile, ultima trasferta per De Rossi

Roma – Una trasferta movimentata quella che si appresta a vivere la Roma questa sera al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Se non bastasse una situazione già di per sé complicata in termini di classifica, almeno per quanto concerne il raggiungimento del posto Champions, a rendere ancora più insidiosa la gara contro il Sassuolo delle 20.30 è il clima altamente esplosivo che è sfociato dopo l’annuncio della società dell’addio di Daniele De Rossi.
Il club non ha rinnovato il contratto del calciatore, esortandolo dopo 18 anni di onorato servizio ad abbandonare la squadra che lo ha visto crescere professionalmente e alla quale è legato fin da bambino.

Mister Ranieri dovrà essere molto abile almeno a provare ad isolare i ragazzi su quanto sta accadendo intorno a Trigoria in questi giorni, con la furia dei tifosi scoppiata dopo la dolorosa notizia. Inoltre, i giallorossi arrivano alla penultima giornata di campionato con le speranze di approdare al quarto posto sempre più flebili, nonostante solo una settimana fa sia arrivata l’importante vittoria contro i rivali storici della Juventus. Per i Capitolini fare 6 punti sui 6 rimasti a disposizione potrebbe non bastare, in quanto bisognerà comunque sperare anche in ben 3 passi falsi: 1 del Milan, impegnato contro Frosinone e Spal, e 2 dell’Atalanta, che domenica sarà ospite della Juventus e chiuderà contro il Sassuolo.

Qui Roma

Prima di sperare nei passi falsi delle dirette concorrenti, però, bisognerà prima di tutto battere il Sassuolo. Nell’ex impianto Città del Tricolore la Roma ha un importante ruolino di marcia: nei 5 precedenti disputati lontano da casa, avvenuti tutti negli ultimi 5 anni, sono arrivati altrettanti successi. L’ultimo grazie all’autogol di Pegolo nella giornata conclusiva della passata stagione, terminata col punteggio di 0-1 per l’ex squadra di Di Francesco.

Come avvenuto tante altre volte in stagione mister Ranieri dovrà fare i conti con qualche defezione di formazione. Manolas è stato costretto ad abbandonare l’allenamento di ieri dopo una distorsione alla caviglia, lasciando così ballottaggio tra Juan Jesus e Marcano per spalleggiare Fazio al centro della difesa a 4. Completeranno la retroguardia a protezione di Mirante i soliti Florenzi e Kolarov. I 2 mediani saranno Nzonzi e De Rossi. Per il capitano sarà l’ultima gara lontano dalla Capitale con indosso la maglia della Roma.
Dubbi anche su chi comporrà il trio alle spalle di Dzeko. Pastore e Zaniolo si contendono una maglia da titolare, mentre Kluivert a destra ed El Shaarawy a sinistra saranno gli esterni alti.

Roma 4-2-3-1: Mirante; Florenzi-Fazio-Juan Jesus-Kolarov; De Rossi-Nzonzi; Kluivert-Zaniolo-El Shaarawy; Dzeko

Qui Sassuolo

Tanti i cambi che dovrà effettuare De Zerbi oggi. Il tecnico bresciano è riuscito a conquistare una salvezza abbastanza tranquilla, portando il Sassuolo a permanere nella massima divisione calcistica italiana per il 6° anno consecutivo.
Non sarà della partita Sensi a causa di una frattura alla mano, così come dovrà rinunciare a calzare gli scarpini Bourabia per squalifica e Magnani per infortunio.

I neroverdi non hanno più nessun obiettivo da perseguire, ma vogliono tuttavia chiudere la stagione casalinga nei migliori dei modi, mantenendo il 10° posto in classifica e respingendo gli assalti delle inseguitrici.
In porta Consigli sarà murato da una difesa a 4: da destra a sinistra Lirola, Demiral, Ferrari e Rogerio. A centrocampo Duncan, Magnanelli e Locatelli. In avanti attenzione a Mimmo Berardi, a lungo seguito proprio dalla Roma nel corso delle ultime finestre di mercato. Il classe 94 non ha certo affrontato la stagione più prolifica della sua carriera, ma ha comunque trovato la via del gol in 7 circostanze differenti, ai quali si aggiungono 4 assist vincenti. Assieme a lui anche Djuricic e Boga.

Sassuolo 4-3-3: Consigli; Lirola-Demiral-Ferrari-Rogerio; Duncan-Magnanelli-Locatelli; Berardi-Djuricic-Boga

Massimiliano Sciarra