Quantcast

Le rubriche di RomaDailyNews - OPS - Opinioni politicamente scorrette - di Arrigo d'Armiento

Seid, il razzismo, il colore della pelle

Più informazioni su

    Seid, il razzismo, il colore della pelle –

    Seid non si è suicidato per l’atteggiamento razzista su di lui, lo hanno dichiarato i genitori, e bisogna credergli. Ma quella lettera, di due anni fa e che sicuramente non c’entra col suicidio, ma quella lettera esiste e mostra un problema che esiste.

    L’invasione degli immigrati organizzati, organizzati in Africa e organizzati dagli importatori italiani, danneggia pesantemente gli africani giunti in Italia per vie normali, anche per adozioni.

    Mio figlio, nero, italiano dalla nascita, tre nonni eritrei e un nonno friulano, un medico giunto in Etiopia per fondare il primo lebbrosario dell’impero e organizzare la lotta alla tbc, da bambino in Italia non ha mai avuto problemi di razzismo, ben accolto da tutti, fino a pochi anni fa.

    Adesso ci sono troppi immigrati e non tutti persone per bene. La gente ne diffida, e lui se ne accorge, come Seid, dagli sguardi, dall’atteggiamento della gente ignorante che considera il prossimo solo dal colore della pelle.

    I problemi sono due: i troppi immigrati incivili, che danneggiano soprattutto i neri civili, e quegli italiani ignoranti e incivili, una minoranza per la verità, che giudicano badando solo al colore della pelle.

    Arrigo d’Armiento

    Più informazioni su