RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Serie A al via: la nuova Roma di Fonseca si affida alla vecchia guardia contro il Genoa

Roma – Tempo di mollare gli ormeggi e prendere il largo, perché la nave della serie A è pronta a ripartire. La nuova Roma targata Paulo Fonseca farà ufficialmente il suo ingresso nella nuova stagione questa sera, quando alle 20.45 sfiderà il Genoa dell’ex Aurelio Andrezzoli nella prima gara del torneo 2019/2020. Esordio casalingo per i giallorossi, che dopo due anni consecutitivi lontano dalle mura amiche inizieranno finalmente allo stadio Olimpico, davanti a una cornice di pubblico di circa 30/35mila spettatori.

Un estate rovente quella dei Capitolini. Dall’addio di De Rossi e Totti, passando per le cessioni di Manolas ed El Shaarawy, fino agli arrivi dei nuovi innesti: Spinazzola, Diawara, Mancini, Pau Lopez, Veretout, Cetin e per ultimo, ma solo in ordine cronologico, Davide Zappacosta. Sono questi i volti nuovi della gestione Petrachi, che ai nastri di partenza dovranno insieme alla vecchia guardia cancellare una stagione passata a tratti disastrosa, con l’obiettivo minimo di centrare quella Champions l’anno scorso sfumata per troppe disattenzione collettive.

Qui Roma

Abbiamo elencato 7 novità rispetto alla passata stagione, ma la formazione titolare vedrà solo uno di questi partire sin dall’inizio. L’unico esordiente con la maglia romanista sarà di fatto Pau Lopez. Il portiere spagnolo, acquistato dal Betis Siviglia, avrà il compito di cancellare le prestazioni negative di Olsen, e guiderà la squadra dai pali di porta.

Per Florenzi invece non sarà un esordio da nuovo calciatore, ma sarà il suo esordio da nuovo capitano designato della squadra. Il numero 24 ha ereditato la fascia da Daniele De Rossi e, almeno per domani, ricoprirà il ruolo di terzino destro nella difesa a 4. Dall’altra parte presente Kolarov, anche per via dell’infortunio occorso pochi giorni fa a Leonardo Spinazzola. Al centro, in attesa di formalizzare almeno un altro acquisto prima della chiusura del calciomercato (2 settembre), la coppia verrà formata da Fazio e Juan Jesus, al momento la più rodata.

Cristante e Pellegrini saranno invece i due mediani, con il compito di frangiflutti davanti al quartetto dei difendenti per sradicare palloni avversari e far ripartire la manovra d’attacco. A proposito di attacco: Dzeko si appresta a vivere la sua personale quinta stagine da romanista. Dopo che in più di una ripresa sembrava in procinto di lasciare la Capitale, il rinnovo a sorpresa lo ha confermato attaccante titolare, sulla cui schiena graverà tutto il peso dell’offesa giallorossa. Alle sue spalle Under, Zaniolo e Justin Kluivert.

Roma 4-2-3-1: Pau Lopez; Florenzi-Fazio-Juan Jesus-Kolarov; Cristante-Pellegrini; Under-Zaniolo-Kluivert; Dzeko

Qui Genoa

Tanta curiosità anche per il nuovo Genoa di Aurelio Andreazzoli, vecchia conoscenza tra le altre proprio della Roma. L’ex tecnico giallorosso avrà l’incarico di far raggiungere al suo nuovo club una salvezza più tranquilla di quanto non sia stato fatto lo scorso anno, quando solamente la classifica avulsa permise ai rossoblù la permanenza nella massima divisione.
Per questo il mercato estivo dei liguri ha visto l’inserimento di alcuni giocatori d’esperienza e la conferma di altri. Su tutti, a destrare maggiore stupore, è stato l’acquisto di Lasse Schone, ex Ajax e già leader del gruppo genoano.
Il danese è il 1° dei 5 centrocampisti, completati poi da Lerager, Radovanovic, Barreca e Ghiglione.

In difesa, a protezione di Radu, altra novità è quella di Cristian Zapata. Il 32enne colombiano arriva dal Milan, apportando centimetri e muscoli a una difesa rifinita da Romero e Criscito. Altro nuovo acquisto è Andrea Pinamonti. L’anno scorso in presito al Frosinone, con cui segnò proprio alla Roma in un pirotecnico 2-3 giocato in Ciociaria, formerà la linea verde di attaccanti con Kouamé, 20 anni il primo e 21 il secondo.

Genoa 3-5-2: Radu; Zapata-Romero-Criscito; Schone-Lerager-Radovanovic-Barreca-Ghiglione; Pinamonti-Barreca

Massimiliano Sciarra