RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Tra difesa e attacco la Roma cerca i giusti colpi

Roma – Un difensore centrale, un esterno d’attacco e una punta. Questi i sicuri ruoli da dover riempire entro l’inizio del campionato, con la possibilità di dover prendere anche un terzino destro e un’altra punta, nel caso dovessero partire Karsdorp e sia Dzeko che Schick.

Partiamo dal difensore, con diversi nomi in ballo e un ruolo da leader da assegnare. Il sogno rimane Toby Alderweireld, ma il Tottenham al momento non sembra fare sconti e il tempo stringe, vista la chiusura del mercato inglese fissata per l’8 agosto. La clausola, ormai scaduta da qualche giorno, aveva un valore di circa 28 milioni, con Petrachi che ha giocato al ribasso un po’ per sondare la disponibilità del Tottenham e un po’ per abbassare realmente il costo del cartellino. Il rischio ora è quello di sentirsi chiedere una cifra ancora superiore, ma il contratto in scadenza 2020 può lasciare qualche speranza in più.

Altro nome è quello di German Pezzella, valutato 20 milioni dalla Fiorentina ma non considerato incedibile da Montella. Difensore esperto e con una buona personalità, potrebbe essere un buon innesto per una Roma che deve ripartire. Non devono ingannare gli ultimi mesi in maglia viola, dove tutta la squadra ha faticato, l’argentino in carriera si è sempre affermato come calciatore affidabile e ha attirato su di se gli apprezzamenti degli addetti ai lavori.

Altri nomi che sembrano essere stati valutati sono quelli di Rugani e Verissimo. Sullo sfondo anche Lovren, Jemerson e Lyanco. Per il difensore della Juventus servirebbero circa 30 milioni, ma essendo ancora giovane potrebbe non avere ancora la giusta esperienza e il giusto carisma per fare coppia con Mancini, ancora più giovane di lui. Per quanto riguarda Verissimo, di proprietà del Santos, il prezzo del cartellino dovrebbe aggirarsi sugli 8-10 milioni. Provenendo però da un campionato molto diverso, potrebbe aver bisogno di un periodo di adattamento piuttosto lungo.

Esterno d’attacco: Suso, Deulofeu, Malcom, Politano. Lo spagnolo del Milan  a livello tecnico potrebbe essere un buon innesto: rapido col pallone, bravo nel dribbling e preciso su punizione. I rossoneri però vogliono i 38 milioni della clausola, e al momento sembra scartata l’ipotesi contropartita. Anche per Deulofeu servono circa 35 milioni, ma l’inserimento di Olsen nella trattativa potrebbe abbassare la richiesta del Warford. Buon calciatore, molto rapido e predisposto al sacrificio, nell’ultima stagione ha trovato una buona continuità sotto porta. Malcom e Politano al momento sono suggestioni: il brasiliano sarebbe stato offerto dal Barcellona, ma non convince il suo carattere, mentre per l’italiano potrebbe essere complicato trattare con l’Inter.

Capitolo attaccante. Se Dzeko dovesse essere ceduto, a quel punto la Roma potrebbe affondare un colpo deciso su un attaccante di spessore: Higuain, Icardi o Milik. Per lo juventino la difficoltà sembra essere quella di convincere il giocatore ad accettare il trasferimento, visto che il pipita al momento sembra intenzionato giocarsi le sue chanches a Torino. Con la Juventus si potrebbe lavorare sul prestito con obbligo di riscatto a 36 milioni. Per Icardi situazione ancora più complicata: Dzeko potrebbe essere inserito nella trattativa per abbassare la richiesta economica, con un conguaglio da 30 milioni che potrebbe convincere i nerazzurri a cedere l’ex capitano, ma visti i rapporti non proprio idilliaci tra le due società per la trattativa Dzeko la cosa potrebbe essere complicata. Per Milik al momento nessuna offerta, sembrerebbe esserci stata solo una richiesta informale di disponibilità. Anche in questo caso il costo del cartellino è piuttosto pesante, con il Napoli che valuta il polacco 60 milioni.

Andrea Trupiano