Mappe mentali: come usarle per accrescere tempo e produttività

Più informazioni su

    Le mappe mentali sono state inventate da uno psicologo Inglese che è divenuto famoso per le varie tecniche sulla memorizzazione e l’apprendimento. Le mappe mentali servono per poter creare nella nostra testa dei concetti da memorizzare.

    Le mappe mentali possono stimolare la creatività e favoriscono nuove associazioni, di fatto sono molto utilizzare per le attività di studio e per la ricerca di nuove idee. Principalmente si concentra sulle parole e tralascia la componente delle immagini, siccome si tratta di uno schema è adatta al problem solving.

    3 Modi per cui le mappe mentali incrementano la produttività e aumentano il tempo

    La creazione di mappe mentali può essere utile per creare una rappresentazione visiva delle idee, classificare i compiti e organizzare le informazioni. Se si utilizzano in modo corretto possono portare ad una soluzione rapida ed efficace di molti problemi per poter arrivare ad una decisione consapevole.

    Gestire e organizzare le idee

    Le mappe mentali possono aiutare ad aumentare la produttività e consente un libero flusso di tutte le idee. Quando si sta svolgendo un lavoro senza disegnare una mappa mentali e possibile che la mente possa vagare e ci possono essere molteplici distrazioni. Quando si disegna una mappa mentale, ogni idea e pensiero deve essere collegata ad una singola idea comune centrale, che ha una categoria e una sotto categoria.

    Questo è molto utile per concentrarsi sull’idea principale senza vagare in direzioni opposte. Tra tutte e 3 le ragioni questa è sicuramente quella principale che aumenta la produttività. Se un’idea o un pensiero non può essere collegato a una categoria o sotto categoria e non può essere classificato come tale, non appartiene alla mappa mentale e quindi non è rilevante per l’idea centrale.

    Facilitare la visualizzazione

    Le mappe mentali non sono altro che la rappresentazione di tutte le idee e vengono interconnesse tra di loro attraverso immagini, questo consente si prendere delle decisioni in modo molto rapido. Questo accade perché quando si leggono le informazioni sottoforma di testo il nostro cervello riesce ad elaborare meglio le informazioni ed è più semplice collegare tutti i punti.

    Quando si visualizza un concetto o un’idea sottoforma di mappa mentale è molto probabile che migliori la produttività, perché il cervello non deve sforzarsi a produrre delle immagini proprie. Le informazioni presentate sotto forma di testo possono essere piatte, ma una rappresentazione visiva è piena di vita. Tutte le informazioni che si trovano in una mappa mentale vengono trasformate in conoscenza e favoriscono il processo decisionale.

    Lavoro cerebrale destro e sinistro contemporaneamente

    Quando si legge una mappa mentale, è scientificamente provato, che funzionino entrambi le parti del cervello, in questo modo vengono prese decisioni precise. Utilizzando insieme entrambi i lati del cervello si aumenta la produttività, ma si combina anche logica e intuito per poter risolvere i problemi in modo molto rapido ed efficace.

    Questo accade perché è molto noto che la parte destra viene utilizzata per la creatività, le emozioni e l’intuizioni, mentre la parte sinistra è responsabile della logica e del ragionamento. Anche se sembra che le decisioni aziendali venga prese solo su base logica, non bisogna sottovalutare l’aspetto creativo.

    Conclusione

    Senza dubbio le mappe mentali possono aumentare la vostra produttività e possono aiutarvi a ridurre il tempo di completamento in diverse attività. Tutti i sostenitori di mappe mentali sono certi che si possano svolgere 20 ore di lavoro in solo 6 ore, facendo semplicemente ordine tra i pensieri attraverso un software di mappatura mentale.

    Anche se l’esatta quantità di tempo che si può risparmiare e l’esatto incremento di produttività può essere diverso per ogni individuo, si può essere significativamente più efficaci sul lavoro utilizzando le mappe mentali. Sopra sono stati elencati i 3 elementi principali e i motivi per cui aumentano la produttività, ma possono essercene altri.

    Più informazioni su