RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

150° e 1° maggio, il lavoro per unire il Paese

Più informazioni su

(DIRE) La Festa del Lavoro e il concertone di piazza San Giovanni a Roma voluto da Cgil, Cisl e Uil nell’anno dei festeggiamenti per l’unità nazionale. Garimberti (Rai): “La Costituzione la nostra guida”

ROMA – La celebrazione della Festa dei Lavoratori, che vuole ricordare l’impegno del movimento sindacale, quest’anno si terrà in Sicilia, a Marsala, all’insegna dello slogan “Il lavoro per unire il paese”. Una scelta, quella di Marsala, che si lega ai 150 anni dell’Unità d’Italia: proprio dalla città siciliana Garibaldi cominciò l’avventura che condusse all’unificazione del Paese.

E dalla storica Piazza San Giovanni a Roma anche quest’anno si svolgerà il tradizionale incontro dedicato alla musica, nato proprio per celebrare la Festa dei Lavoratori. L’edizione 2011 del concerto del 1^ Maggio, che avrà come tema artistico “La storia siamo noi. La storia, la patria, il lavoro”, sarà seguita dalla Rai attraverso le dirette di Rai3 e di Radio2 e con ampi spazi nei Tg e nei Gr. Per la prima volta sul palco di San Giovanni saranno insieme Lucio Dalla e Francesco De Gregori. Il concerto sarà condotto da Neri Marcorè, con la regia di Stefano Vicario. Nel cast Gino Paoli, Subsonica, Daniele Silvestri, Caparezza, Peppe Servillo e Fausto Mesolella, Modena City Ramblers, Bandabardò, Edoardo Bennato, Paola Turci, Eugenio Finardi, Enzo Avitabile (con Raiz e Co’ Sang), Bandervish, Luca Barbarossa e Edoardo De Angelis.

Il concerto rappresenta l’incontro tra la musica sinfonica dell’Orchestra Roma Sinfonietta e il rock, con il contributo speciale di Ennio Morricone che dirigerà l’inedito “Elegia per l’Italia” e Gino Paoli che intonerà “Va’ pensiero”: e queste sono solo alcune delle novità della ventiduesima edizione del concertone del Primo Maggio promossa da Cgil Cisl e Uil.

“La festa del primo maggio quest’anno ha un significato particolare perchè coincide con le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia”, spiega il presidente della Rai, Paolo Garimberti, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato tra gli altri anche il vicedirettore generale della Rai, Antonio Marano, il direttore di Rai3, Paolo Ruffini, e il responsabile di Radio2, Flavio Mucciante. “La Costituzione- prosegue Garimberti- è la nostra guida, è il nostro faro che come cittadini dobbiamo sempre seguire. Il nodo tra le ricorrenza del primo maggio e i 150 anni dell’Unità sono quindi un nodo importante, fondamentale e indissolubile”.

Il Tg3 trasmetterà in diretta, domenica 1^ maggio, dalle 10.40 alle 12 su Rai3, la manifestazione sindacale. Gli inviati della redazione economica seguiranno con servizi e collegamenti i cortei di Cgil, Cisl e Uil e poi gli interventi da piazza della Repubblica dei segretari generali dei tre sindacati Luigi Angeletti (Uil), Raffaele Bonanni (Cisl) e Susanna Camusso (Cgil) che chiuderà la manifestazione.

http://www.dire.it/HOME/150_e.php?c=38868&m=3&l=it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.