RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

A Roma la Digital social innovation fair

Più informazioni su

L’1 e il 2 febbraio si terrà a Roma la Digital social innovation fair. Obiettivo della conferenza sarà discutere e approfondire il ruolo del web e della tecnologia nell’affrontare le attuali sfide sociali e ambientali.

L’evento è organizzato nel contesto del programma Caps (Collective awareness platform for social innovation and sustainaiblity) portato avanti dalla Commissione europea (programma Horizon 2020), che vede attivi, al momento, 26 progetti transnazionali per un valore di 36 milioni di euro.

La conferenza avrà carattere internazionale e permetterà a innovatori sociali, ricercatori, makers, rappresentanti di progetti europei, policy-makers di tutta Europa di confrontarsi sull’internet del futuro e sul ruolo che può avere nel migliorare la qualità della vita dei cittadini europei.

Parteciperanno, inoltre, esponenti di spicco delle istituzioni, delle università e del mondo dell’imprenditorialità italiana ed europea.

Tra gli altri, Enrico Giovannini, professore di Statistica presso il dipartimento di Economia dell’università di Roma Tor Vergata e portavoce dell”ASviS; Geoff Mulgan, chief executive di Nesta, Katherine Milligan, direttrice della Schwab foundation per l’Imprenditorialità sociale; Darko Mankowski, programme officer delle Nazioni Unite; Flavia Marzano, assessora Roma Semplice presso il Comune di Roma; Guido d’Ippolito, promotore della Repubblica italiana delle riforme costituzionali per l’inclusione e il diritto di accesso ad internet; Francesca Bria, capo dell”Ufficio Innovazione tecnologica e digitale della città di Barcellona.

DSIfair

DSIfair

L’evento è coordinato dal consorzio Europeo Chic (www.capssi.eu), di cui fanno parte Martel Innovate (Svizzera), coordinatore del progetto, T6 Ecosystem (Italia), Universita” di Salonicco (Grecia), con la collaborazione di Fabrizio Sestini, project officer del consorzio europeo Chic. Per il programma dettagliato e la registrazione, e” possibile consultare il sito web della conferenza, www.dsifair.eu.

Più informazioni su