RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Come aiutare tuo figlio ad uscire dalla dipendenza da cocaina a Roma

Più informazioni su

Purtroppo molti ragazzi giovani, attirati dall’idea di farsi accettare dagli altri coetanei, prendono strade sbagliate che possono rivelarsi davvero catastrofiche. L’uso di droghe sfortunatamente è molto frequente nei giovani adulti e nei giovanissimi, costituendo – a titolo – motivo di preoccupazione per tantissimi genitori che non sanno come risolvere tale situazione. D’altra parte le droghe più diffuse sono la cannabis e, ad oggi, possiamo affermare che sta crescendo molto il numero di giovani che fa uso di cocaina.

 

Ne consegue che, oltre alla preoccupazione di vedere il proprio figlio o nipote dipendente da una sostanza stupefacente, si aggiunge quella relativa a come poterlo aiutare ad uscire dalla dipendenza. Roma, in particolar modo, secondo recenti statiche, sembra essere una delle città che presenta un tasso di incidenza maggiore.

Le cause che possono portare alla dipendenza da cocaina

La cocaina venduta illegalmente in diversi gradi di purezza, può anche apparire sulle strade come “crack” o come “base libera”. Esistono vari modi consumare cocaina e quindi cadere nella dipendenza da sostanze stupefacenti:

  • Polvere: viene generalmente assunta per ‘sniffing’ e libera cocaina base una volta entrata in circolo nell’organismo. Si tratta del “formato” più venduto, soprattutto nelle grandi città grazie alla possibilità di trasportarla senza destare sospetti nelle autorità competenti;
  • Crack: si tratta di cristalli puri di cocaina base, che vengono separati e spezzettati prima di essere assunti. In questo caso il costo è decisamente più elevato rispetto a quello della cocaina in polvere;
  • Cocaina base libera: è un altro modo per produrre cocaina base partendo dalla cocaina-HCl. In questo caso, l’unica differenza dal crack è il modo in cui viene lavorata dagli spacciatori prima di essere immessa sul mercato.

Una volta comprese le modalità con cui può essere assunta questa sostanza è opportuno approfondire quali possano essere le cause scatenanti di una dipendenza:

  • Prezzi inferiori rispetto al passato: una volta la cocaina aveva un costo elevato, e non era accessibile ai più giovani. Oggi invece, la si può trovare a prezzi inferiori, motivo per cui i teenager si avvicinano maggiormente.
  • Evadere dalla realtà: i ragazzi vogliono provare ad evadere dalla realtà per provare mondi nuovi che non siano monotoni quanto la scuola e la famiglia.
  • Modelli di riferimento: i modelli di riferimento dei giovani sono sempre di più personaggi che hanno avuto o che hanno tuttora a che fare con la droga; dunque i ragazzini imitando i propri idoli si avvicinano inconsapevolmente.
  • Accettazione del gruppo: la vera motivazione per cui i ragazzi si avvicinano alle droghe è per far parte di un gruppo, per essere allo stesso livello dei propri amici. Se questo da una parte li fa sentire parte di qualcosa, dall’altra li rendi le persone più deboli.

Quali sono i sintomi di una crisi di dipendenza da cocaina

Gli effetti di una crisi d’astinenza e che generano dipendenza da cocaina sono generalmente: euforia, sensazione di benessere, sicurezza e fiducia, aumento dell’energia mentale e fisica, lucidità, resistenza a fatica e bisogni (sonno, fame, stanchezza), aumento del desiderio sessuale.

L’uso cronico nella dipendenza da cocaina espone inoltre al rischio di trombosi, infarto, ipertensione, deficit del sistema immunitario e disfunzione erettile. L’astinenza da cocaina provoca depressione, sonnolenza, inquietudine, tremori, dolore ai muscoli e di conseguenza la voglia di consumare di nuovo.  Il principale fattore per il quale il cocainomane non riesce a smettere di far uso di cocaina è il fatto che la sostanza causa dipendenza e assuefazione dalle prime assunzioni, poiché la droga impedisce il riassorbimento della dopamina, il neurotrasmettitore del piacere.

Ciò significa che, dopo che il corpo diventa assuefatto alla cocaina, non si riesce più ad avere la stessa sensazione della prima volta, anche perché la cocaina provoca una forte tolleranza, e ciò vuol dire che il corpo del cocainomane si abitua alla presenza di sostanze chimiche estranee e di conseguenza deve assumere dosi sempre più massicce per colmare il vuoto provocato dalla droga e per ottenere l’effetto iniziale.

Come uscire dalla cocaina a Roma

Per tutti i genitori e parenti che hanno notato questi sintomi nei propri figli e desiderano aiutarli a uscire dalla dipendenza da cocaina a Roma, rTMS Italia può costituire una valida soluzione. All’interno della struttura infatti, un team altamente specializzato pratica la stimolazione magnetica transcranica una tecnica all’avanguardia e riconosciuta dalla comunità scientifica. Il suo funzionamento basa la propria efficacia sulla creazione di un campo magnetico che, in maniera non invasiva e totalmente indolore, interviene proprio laddove si trova la radice della dipendenza. Chi desidera intraprendere il percorso di disintossicazione da una dipendenza da sostanza stupefacente a Roma, Milano, Cagliari o Senigallia potrà eseguire le sedute senza che debba pernottare all’interno della struttura medica.

 

Più informazioni su