RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Aurelio: fermato come sospetto ladro, invece è un corriere della droga

Più informazioni su

Nel corso della notte i carabinieri della stazione Roma-Trastevere hanno arrestato un pregiudicato romano di 36 anni, sorpreso in possesso di 2 kg di hashish, suddivisi in 20 panetti, e di oltre 30 piantine di marijuana, pronte per essere messe in commercio. I militari erano impegnati, unitamente ad altre pattuglie, in un dispositivo di prevenzione assicurato nei pressi dei quartieri Bravetta-Aurelio, alla luce di recenti episodi di rapina in abitazione verificatisi nella zona. Nel corso dei controlli hanno notato un furgone sospetto gravitare nell’area con alla guida un giovane italiano che si muoveva con fare estremamente guardingo. Insospettiti dalla situazione, i carabinieri si ponevano all’inseguimento del mezzo che veniva fermato poco dopo unitamente a una pattuglia di Carabinieri della Stazione Flaminia, giunta in ausilio. Una volta ispezionato il furgone i militari si sono resi conto di non trovarsi di fronte ad un ladro bensì a un trafficante di droga. All’interno del mezzo i carabinieri hanno infatti trovato, ben occultati sotto uno dei sedili del vano anteriore, 2 kg di hashish. Nel corso della successiva perquisizione a casa del fermato, è stata scoperta un’intera stanza dell’abitazione adibita a serra ove vi erano oltre 30 piantine di marijuana in fiore con un kit completo per la coltivazione. Lo stupefacente è stato sequestrato e il giovane pusher ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Roma-Trastevere in attesa dell’udienza di convalida con rito direttissimo innanzi all’ autorità giudiziaria romana.

Più informazioni su