Quantcast

Bambino Gesu’, le immagini della visita degli azzurri in Ospedale foto

Più informazioni su

    La Nazionale di calcio al gran completo con la Coppa degli Europei 2020 ha incontrato i bambini e i ragazzi ricoverati. Le foto e i video dell’iniziativa e le voci e i commenti dei bambini e delle mamme felici per l’incontro con i calciatori.

     

    La Coppa d’Europa, il sogno di vedere i propri idoli da vicino che diventa realtà e tanta emozione. La formazione azzurra al completo, con il CT Roberto Mancini e il presidente FIGC Gabriele Gravina, ieri pomeriggio ha incontrato i bambini e i ragazzi ricoverati nell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Uno scambio di doni e poi il giro nei reparti per regalare un sorriso ai piccoli tifosi della Nazionale di calcio. Un “tour” che ha toccato tutte le aree dell’Ospedale al Gianicolo: dal Pronto Soccorso alle Terapie intensive, dalla Neonatologia alla Pediatria, dalla Cardiologia all’Oncologia. Per coinvolgere anche ai piccoli in cura nelle sedi sul litorale laziale, è stato organizzato un collegamento streaming con Palidoro e Santa Marinella, in particolare con il Centro Covid e la Neuroriabilitazione.

    «Questo è un posto magico – dice una mamma – oltre la cura c’è la gentilezza e queste meravigliose iniziative rendono felici i bambini». «Vorrei venire qui tutti i giorni a incontrare gli Azzurri così non vado a scuola» racconta emozionato un bambino in attesa dell’arrivo dei suoi beniamini.  Dalla presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc, un sentito grazie alla Federcalcio e agli Azzurri: «I giocatori della Nazionale ancora una volta sono venuti a trovare i bambini dell’ospedale che sono tra i loro più grandi supporter. E questo perché gli Azzurri sono persone bellissime e sono un’eccellenza. Un momento di grande solidarietà che sentiamo di vivere insieme».

    Il giro nei reparti è stato preceduto da un incontro tra la squadra e un gruppo di bambini ospiti delle case di accoglienza. Accanto alla teca con la Coppa d’Europa conquistata dagli Azzurri nel luglio scorso, si è tenuto lo scambio dei doni: per la presidente Enoc e per il direttore sanitario Massimiliano Raponi una riproduzione del trofeo e una maglia autografata dai giocatori; la squadra, invece, ha ricevuto le felpe con il logo del Bambino Gesù e della Federcalcio, un gagliardetto realizzato dai bambini e dai ragazzi della Ludoteca e un cartellone con scritto “Sul campo e nella vita insieme vinciamo la partita”.

    Come ormai da tradizione, il nuovo disegno ricevuto in dono dagli Azzurri verrà affisso negli spogliatoi dello Stadio Olimpico di Roma in occasione di Italia – Svizzera, il match per la qualificazione ai Mondiali Qatar 2022 che si giocherà domani, 12 novembre. Per sostenere la Nazionale durante la gara, grazie ai ticket messi a disposizione dalla Federcalcio, sugli spalti saranno presenti 200 persone tra medici e infermieri del Bambino Gesù. La FIGC, inoltre, donerà all’Ospedale un contributo pari ad una parte del ricavato della vendita dei biglietti finalizzato alla realizzazione del Centro di Cure Palliative Pediatriche.

    Più informazioni su