RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Capodanno, chiusa per affollamento la metro B del Colosseo

Più informazioni su

All’1,45, per il forte affollamento e, dunque motivi di sicurezza, è stata disposta la chiusura della stazione Colosseo della metro B. Lo comunica, in una nota, Roma Servizi per Mobilità spiegando che «la decisione è stata presa in collaborazione con polizia di Stato, polizia municipale e protezione civile capitolina che hanno presidiato le stazioni a supporto del personale dell’Atac in servizio». Con una flotta di 71 bus per nove linee bus e il rafforzamento del servizio della metropolitana, cittadini e turisti che hanno festeggiato l’arrivo del nuovo anno ai Fori Imperiali, dove era in corso il concerto di Claudio Baglioni organizzato dall’Amministrazione Capitolina, sono potuti rientrare nelle proprie abitazioni utilizzando il servizio di trasporto pubblico. Con oltre 200mila passeggeri trasportati, 130 corse della metro A, dalle 22 alle 2.30, e 70 corse della metro B, dalle 22 alle 2.30, 210 corse del servizio straordinario verso le periferie e sostitutivo della metro dalle 2.30, 150 tra macchinisti, autisti, dirigenti centrali traffico metro, controllori di superficie, operatori di stazione, manovratori, dirigenti locali e operatori, l’Atac ha contribuito a garantire un servizio ai cittadini nella notte tra il 31 dicembre e l’1 gennaio. Sono inoltre stati organizzati collegamenti diretti con Nomentana, Prenestina, Casilina Magliana, Cassia Eur, Boccea Tiburtina e Tuscolana. I primi sei collegamenti hanno funzionato a partire da mezzanotte e 30, altri tre dalle 2,30 in sostituzione della metropolitana. Attivo, sino alle 5 circa il servizio sostitutivo con bus di superficie tra Colosseo e Battistini/MetroA-Rebibbia/MetroB-Anagnina/MetroA. In particolare da mezzanotte e 30 il servizio straordinario di trasporto pubblico ha garantito i percorsi verso le zone più lontane dal centro: da via di San Gregorio in direzione di Nomentana, Prenestina, Casilina, Magliana, Cassia, Eur, Boccea, Tiburtina e Tuscolana. Come da Piano straordinario predisposto da Atac la metropolitana ha funzionato fino 2,30. Il servizio di trasporto pubblico ha potuto contare sulla collaborazione della polizia municipale, delle forze dell’ordine e di quanti nel corso della notte hanno monitorato la città dalla Sala Sistema Roma

Più informazioni su