RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

C’era una volta Roma…“LA CASINA DELLE CIVETTE”

Più informazioni su

Ci troviamo all’interno della bellissima Villa Torlonia, ad ammirare la dimora del principe Giovanni Torlonia, esempio di architettura dal gusto eclittico rappresentativo della nobiltà romana.

Venne costruita nel 1840 come realizzazione di luogo d’evasione rispetto all’ufficialità della residenza principale e, ricordando la struttura dei rifugi alpini, prende l’appellativo di Capanna Svizzera.

L’edificio venne distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e, ristrutturato e trasformato in villino residenziale, venne decorato ed arricchito da rappresentazioni quasi ossessive della civetta, al punto che la dimora prende il nome della Casina delle Civette.

Nel 1978 la Casina viene acquistata dal comune di Roma e, a seguito di un distruttivo incendio, venne restaurata totalmente, rappresentando oggi un angolo magico dove sognare ad occhi aperti.

Sono diversi gli artisti che hanno ispirato il restauro dell’edificio, racchiudendo l’opera di diversi autori entrati in simbiosi verso un meraviglioso e ricco stile di pensiero Liberty.

Le torrette e le bellissime e decorate vetrate di molteplici colori, riescono a regalare scorci mozzafiato su una delle più belle ville della nostra città, regalando emozioni nella magica casa museo di Giovanni Torlonia.

Tra cigni, fate, farfalle, pavoni e rose, regala un capolavoro di magia in grado di raccontare una fiaba d’altri tempi.

Vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un altro capitolo della nostra C’era una volta Roma..

Isabella Alboini

Più informazioni su