Olio al CBD, ecco perché sempre più persone lo utilizzano

Più informazioni su

    Diverse ricerche e studi effettuati negli ultimi anni hanno dimostrato che i prodotti a base di CBD, se assunti correttamente apportano numerosi benefici all’organismo. I prodotti più comuni sono l’olio di CBD e la cannabis light, che deriva dalla canapa sativa o indica, ma che ha percentuali di THC al di sotto dello 0,2%. Questo sta a significare che gli effetti psicotropi sono annullati così come gli effetti droganti o stupefacenti. Per cercare le migliori varietà di canapa sativa e tutto ciò che è legato al mondo della cannabis light o dell’olio di CBD, ci sono diversi ecommerce di erba legale ben rinomati nel settore.

    Cos’è il CBD?

    Prima di parlare degli studi riguardo i benefici del CBD, è importante chiarire di cosa si tratta. In termini semplici, è uno dei principali metaboliti presenti nelle piante di Cannabis.

    L’acronimo sta semplicemente per cannabidiolo e rientra nella grande famiglia dei cannabinoidi, di cui fa parte anche il famoso THC, definito in gergo scientifico come “tetraidrocannabinolo.”

    Il metabolita a cui ci si riferisce è presente in tutte le specie di cannabis naturalmente, ma presenta concentrazioni maggiori nella varietà di Canapa Sativa.

    Ciò che è importante conoscere riguardo il CBD è che, rispetto al THC, non produce alcun effetto psicotropo. In breve, non è il cannabidiolo a provocare il cosiddetto “effetto high”, ma al contrario è il tetraidrocannabinolo il responsabile di ciò.

    In effetti, i prodotti a maggior percentuale di CBD sono appunto definiti a base di cannabis light, poiché può produrre solo degli effetti benefici a livello psicofisico.

    Olio CBD

    Tra i prodotti più popolari provenienti dal mercato della cannabis light, si può parlare dell’olio CBD.

    La quarantena forzata ha innescato, in numerose persone, problematiche come attacchi d’ansia, insonnia e sintomi di vero e proprio stress.

    Per questa ragione, molti hanno optato per il consumo, quando consentito dalla legge, di olio al CBD per i suoi innumerevoli benefici a livello psicofisico.

    Con circa 3 o 4 gocce assunte quotidianamente, hanno tentato di alleviare la pesantezza delle giornate di reclusione in casa.

    Il CBD apporta davvero dei benefici?

    Tra i numerosi studi interessanti sul CBD e il modo in cui interagisce con l’organismo, si evidenzia quello condotto da una squadra di scienziati presso la McGill University.

    Il fulcro della ricerca è stato dimostrato come l’assunzione anche di dosi minime di cannabidiolo avesse degli impatti importanti sul sistema endocannabinoide. Infatti, sembra che il CBD riesca a stimolare e, dunque, attivare la serotonina, di fondamentale importanza per l’umore.

    Di conseguenza, si notano effetti ansiolitici e, in generale, benefici per il rilassamento del corpo. Infatti, tutto ciò ha un peso non solo a livello psichico, ma anche a livello fisico.

    L’olio CBD riesce ad alleviare anche dolori muscolari, come i reumatismi, o emicranie di natura cronica o ridurre lo stress della vita quotidiana.

    Tutto ciò senza alterare le condizioni mentali dei consumatori, i quali sono liberi di vivere tutti i benefici del CBD in maniera lucida e attiva.

    Dunque, è innegabile che un prodotto naturale al 100% che interagisce con l’organismo senza causare danni, sia così apprezzato nei paesi in cui è possibile consumarlo.

    Dove acquistare olio CBD?

    Esistono diversi negozi fisici in cui avere a propria disposizione una vasta scelta di prodotti a base di canapa light: dai semi all’olio CBD. Per chi ama la comodità, invece, ci sono anche numerosi shop di CBD online, come JustBob.

    Anche online, naturalmente, si avrà l’opportunità di acquistare ciò che si preferisce. Ad esempio, è possibile comprare olio CBD in base alla percentuale di cannabidiolo in esso contenuto.

    Di solito, il criterio secondo cui si modula il dosaggio varia in base ai livelli di CBD presenti e la gravità del problema che si sta affrontando. Generalmente, per problematiche di entità non troppo grave, si opta per olio con il 15% di CBD. Ci sono anche prodotti con percentuali più basse di CBD o anche più alte, fino ad arrivare al 25%. Esiste anche una tipologia di olio al CBD studiata appositamente per gli animali domestici. E’ possibile così prendersi cura anche dei propri amici a quattro zampe grazie a questo prodotto calibrato appositamente per loro.

    Naturalmente, è importante affidarsi a shop che offrono solo prodotti di qualità e provenienza certificata, in modo da non incorrere in conseguenze spiacevoli.

    E’ chiaro che anche in Italia è permessa la vendita di questi prodotti a base di CBD purchè abbiano delle caratteristiche ben definite e rispettino i limiti imposti dalla legge.

     

    Più informazioni su