RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ostia, bulli rapinano cellulare a coetanea

Più informazioni su

Si è presentata ieri sera in commissariato accompagnata dalla madre, una ragazza di 15 anni, vittima di una rapina ad opera di un gruppetto di giovani. Nel primo pomeriggio dopo essere scesa dall’autobus alla stazione Ostia Lido, si è incontrata con 4 ragazzi, tutti componenti di una stessa comitiva da lei frequentata. Una coetanea, sapendo del suo nuovo telefono cellulare «di tendenza», l’ha invitata a mostrarlo a tutti i presenti. Dopo essere riuscita ad afferrarlo, ha iniziato un «passamani» tra i ragazzi, che hanno così cominciato a prendersi gioco della giovane, che ne implorava la restituzione. I quattro, una ragazza 18enne e tre ragazzi di 15, 16 e 17 anni, proseguendo nel loro atteggiamento arrogante, si sono allontanati con il cellulare, non prima però di aver minacciato la giovane di picchiarla, se avesse raccontato a qualcuno il fatto. A questo punto, allarmata ed impaurita, la vittima è tornata a casa ed ha raccontato tutto alla madre che si è immediatamente rivolta agli agenti del commissariato Lido di Roma, diretto da Antonio Franco. Ascoltata dai poliziotti, la 15enne ha decritto con precisione l’episodio del quale era stata vittima, dando le descrizioni dei giovani. Il rintraccio dei quattro responsabili è avvenuto così in breve tempo. Gli investigatori hanno peraltro sorpreso la più grande del gruppo, la 18enne, mentre impegnata in una conversazione telefonica, stava utilizzando proprio il cellulare appena sottratto. Tutti italiani, i 4 giovani sono stati accompagnati insieme ai loro genitori negli uffici del commissariato. Per loro è scattata una denuncia per il reato di rapina in concorso.

Più informazioni su