RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Pensiero del giorno – Scienza e Dio

Più informazioni su

Il genio Albert Einstein ha detto: “L’uomo incontra Dio dietro ogni porta che la scienza riesce ad aprire”.

La sorpresa e lo stupore che ogni scoperta suscita in chi la realizza e nel pubblico a cui è indirizzata, danno la misura della nostra piccolezza di fronte ad una Mente Cosmica che crea e mantiene il nostro mondo con le sue Leggi Universali.

Ogni volta che la realtà conosciuta viene ampliata o sovvertita da una scoperta scientifica, si grida al miracolo o all’inganno.

Ci vogliono molti anni, a volte secoli, perché venga riconosciuta e compresa.

Per esempio, la Teoria della Relatività di Einstein e la Teoria dei Quanti di Planck non sono ancora venute a far parte del bagaglio personale e collettivo dell’umanità, anche se le loro scoperte hanno contribuito e contribuiscono al progresso tecnologico e spaziale odierno.

Lo stesso sentimento di meraviglia e di stupore ci coglie quando ci troviamo di fronte ad una nuova scoperta della fisica, dell’astronomia, della cosmologia, della biologia. Ci porta ad interrogarci sui misteri del Cosmo. A considerare l’incanto e la perfezione dell’universo in cui viviamo.

Porta inoltre a porci domande su chi ha organizzato tutto ciò che di prodigioso esiste sotto il sole. Einstein vi riconosce l’opera di Dio.

Infatti, è grazie a queste scoperte che possiamo incontrarLo, che possiamo vedere la Sua mano nella creazione. Per scoprire nella Divinità la magia e il senso del mondo.

Maria Rosaria Fortini

 

Più informazioni su