RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Scali ferroviari, controlli dei Carabinieri 6 arresti

Più informazioni su

Sei stranieri sono stati arrestati dai Carabinieri di Roma nei pressi degli scali ferroviari della Capitale (scalo Termini, Ostiense e terminal Anagnina), nell’arco delle ultime 12 ore. Si tratta di due operai romeni di 32 e 39 anni, due cittadini della Georgia di 19 e 33 anni, un russo di 32 anni e di un tunisino di 40. In tutta l’area della Stazione Termini i Carabinieri della Compagnia Roma Centro e quelli dell’8° Reggimento Lazio impegnati in una serie di controlli hanno arrestato il georgiano di 33 anni per aver rubato da un negozio 150 euro di prodotti dolciari. Poco dopo è stato arrestato il 32enne russo, trovato in possesso di documenti falsi, un passaporto e una patente di guida, mentre l’altro georgiano di 19 anni è stato arrestato per inosservanza del decreto di espulsione. Nella notte invece in via Giolitti i Carabinieri della Stazione Piazza Dante hanno arrestato il pregiudicato, tunisino, 40enne, per aver tentato di rapinare un turista serbo del portafogli. Il turista a seguito dell’aggressione è stato medicato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Umberto 1°. Alla stazione metropolitana Anagnina, il romeno di 39 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia Roma Casilina, coadiuvati dai militari del 6° Reggimento Genio Pionieri in servizio al Terminal Anagnina nell’operazione «Strade Sicure», per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. I militari stavano effettuando dei controlli all’interno dei parcheggi quando hanno visto e cercato di identificare lo straniero che, in evidente stato di ebbrezza, ha cominciato ad insultarli e ha cercato più volte di colpirli con una bottiglia di birra. Schivati i colpi i Carabinieri sono riusciti a disarmarlo e ad arrestarlo. Infine a piazzale dei Partigiani poco dopo le otto di sera il romeno 32enne, pregiudicato e senza fissa dimora a seguito di un controllo è risultato a suo carico un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere per essere stato condannato a due anni di reclusione in merito ad un furto. Gli arrestati sono stati trattenuti in attesa di essere processati per direttissima.

Più informazioni su