RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Tivoli, lite per pagamento droga finisce in estorsione

Più informazioni su

Si sono presentati a casa pretendendo il pagamento di alcune dosi di sostanza stupefacente da un cliente che le aveva acquistate poco prima. Ma dopo aver ricevuto risposta negativa, hanno danneggiato la porta d’ingresso dell’abitazione ed hanno sottratto alcuni monili in oro ed una somma di denaro per poi allontanarsi. È questo il motivo all’origine dell’arresto per estorsione di tre persone a Tivoli, nel pomeriggio di ieri. Un 26enne infatti, dopo aver acquistato della sostanza stupefacente, è tornato a casa ma si è improvvisamente trovato di fronte tre persone che pretendevano una somma di denaro ulteriore, a saldo del pagamento di alcune dosi di cocaina. Ne è nata quindi una violenta discussione al termine della quale dopo aver colpito al volto il giovane, i tre hanno danneggiato la porta di ingresso dell’appartamento, si sono appropriati di alcuni monili in oro e di alcune banconote custodite all’interno di un posacenere. I tre individui si sono quindi allontanati a bordo di un’auto di colore rosso, ma la vittima ha avvisato il 113. Dopo alcuni minuti gli agenti del Commissariato di Tivoli, diretto dal dr. Giancarlo Sant’Elia, hanno effettuato una ricerca individuando una vettura con le caratteristiche segnalate, in sosta vicino ad un bar. I tre occupanti, che rispondevano alle descrizioni fornite dalla vittima, sottoposti ad un controllo sono stati trovati in possesso di quanto era stato prelevato dall’abitazione del loro cliente, tra cui un bracciale, una collana ed alcune banconote. All’interno dell’autovettura i poliziotti hanno rilevato anche tracce di sostanza stupefacente e di sostanza da taglio che erano sparse sul tappetino anteriore del lato passeggero. Per tutti e tre i componenti del gruppo quindi , E.F., M.M. ed A.F. di età compresa tra 20 e 23 anni, è scattato l’arresto per estorsione e danneggiamento mentre per quest’ultimo, si è aggiunta anche l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La perquisizione nell’appartamento di A.F. infatti, ha portato anche al sequestro di alcune dosi di cocaina.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.