RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Torneo Sei Nazioni di rugby, all’Olimpico in bici con il progetto P.A.S.T.A

Più informazioni su

Allo stadio in modo sostenibile, Roma Servizi per la Mobilità, Fedrazione italiana rugby e Coni promuovono il progetto europeo Pasta in occasione delle partite romane del torneo Sei Nazioni.

rugby

rugby

Raggiungere lo stadio Olimpico in bicicletta e lasciarla nella rastrelliera di via Leopoldo Franchetti. Anche quest’anno Roma Servizi per la Mobilità, in concomitanza con il torneo Sei Nazioni di rugby e in collaborazione con Fir e Coni, promuove il progetto P.A.S.T.A. Come già accaduto nell’edizione 2015, in occasione delle partite che si giocheranno a Roma (il 14 febbraio Italia-Inghilterra, il 27 febbraio Italia-Scozia) gli spettatori muniti di biglietto potranno lasciare la bicicletta nel parcheggio-rastrelliera raggiungibile attraversando il percorso ciclabile lungo via De Bosis e la pista ciclabile del lungotevere fino a ponte Duca d’Aosta.

Il progetto europeo P.A.S.T.A (in Italia il tesimonial è Valerio Bernabò, seconda linea della nazionale di rugby) nasce per promuovere la mobilità attiva (a piedi, in bici, anche in combinazione con il trasporto pubblico) valutando i benefici di uno stile di vita non sedentario. Roma è una delle sette città campione europee a condurre lo studio sui volontari che compilano un questionario on line. Proprio tra questi sono stati estratti a sorte i vincitori delle 20 biciclette pieghevoli che saranno consegnate nella cerimonia di premiazione in programma a Roma il prossimo 15 febbraio alla Casa della città.

Per ulteriori informazioni sul progetto P.A.S.T.A e compilare il questionario il link è: https://survey.pastaproject.eu/roma.it.

Più informazioni su