RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Traction Management e Zig Zag sharing per la sharing mobility

Più informazioni su

Quando sentiamo parlare di mobilità a basso impatto ambientale, pensiamo sempre alle silenziose auto elettriche o alle pedalate in bicicletta per raggiungere il posto di lavoro. Si tratta di mezzi che contribuiscono alla diffusione di una mobilità sempre più sostenibile. Meno inquinamento, meno traffico per le strade, maggiore sicurezza sono anche le caratteristiche della sharing mobility, la mobilità condivisa che aiuta a rendere le città davvero sostenibili.

zig zag

zig zag

Questa è l’obiettivo di Zig Zag Sharing, il più grande servizio di condivisione su tre ruote di Roma: accattivante, intelligente e sfacciatamente giovane, proprio come l’idea che promuove. Il servizio si avvale di 200 scooter Yamaha, perfetti per garantire spostamenti urbani in maniera semplice ed economica. Insomma: una rivoluzione vera e propria, sia dal punto di vista della mobilità che del modo di concepire la città.

Tutto nasce dall’idea dei due fondatori, Emanuele Grazioli e Diego Rocca, di portare l’innovazione non solo nella modalità di servizio, ma anche nel modello di business, facendo in modo che risultasse solido e sostenibile. Traction Management ha supportato Zig Zag Sharing con una metodologia di lavoro, un focus forte sull’architettura dei dati ed una strategia di crescita basata sulle KPI, portando il cliente a raggiungere oltre 30,000 clienti attivi e migliaia di noleggi ogni mese, contribuendo a far aumentare il fatturato del 25% mese su mese durante il periodo di collaborazione.

Alle Startup Traction Management offre degli interventi specifici, eseguiti da parte dei Traction Manager, che verificano le strategie ed impostano le attività di marketing e dagli interventi specializzati, erogati dai Traction Experts, che svolgono operativamente attività legate all’Acquisition, alla Retention e di Interface Design. A questi servizi si aggiungono i Traction Tools, degli strumenti innovativi progettati proprio per risolvere problematiche di marketing che le Startup devono affrontare nella fase di crescita.

“La sharing mobility rappresenta, ad oggi, ancora un mercato tutto da sviluppare – ha affermato Alessandro Cavallo, Manager e Partner di Traction Management – Siamo orgogliosi di aver potuto contribuire alla crescita e lo sviluppo di un progetto tutto italiano come quello di Emanuele e Diego, perdi più in un mercato molto complesso, che vede una forte presenza straniera e ancora troppo poco italiana. Abbiamo accettato con entusiasmo la sfida di collaborare con Zig Zag, sapendo che sarebbe stato difficile competere con i budget delle multinazionali, abbiamo perciò dovuto studiare una strategia efficace, misurabile, scalabile e con ROI positivo sin da subito.

“Siamo molto felici di questa collaborazione – commenta Emanuele Grazioli, amministratore Zig Zag Sharing. Una collaborazione per noi molto importante perché fondata su una profonda intesa professionale basata sulle competenze e sui risultati che ci consente ora di sfidare con successo i competitor sia sul territorio italiano e presto anche in quello europeo, incrementando gli iscritti e la frequenza di uso da parte degli utenti”.

Roma è solo il primo passo di un progetto più ambizioso, che includerà la città di Milano già dal 2018 fino ad espandersi oltre i confini italiani, una campagna di fundraising agli inizi del prossimo anno ed infine un importante round di finanziamento che si concluderà proprio in questi ultimi giorni.

Zig Zag sharing è mobilità, collegamento, condivisione, affidabilità e semplicità. Non resta che mettere in moto e affrontare le strade di Roma e prossimamente di Milano all’insegna della comodità e alla Sharing Mobility.

Più informazioni su