RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Viale Marconi, agli arresti domiciliari esce per andare a prostitute

Più informazioni su

Aveva l’obbligo di dimora ma è stato sorpreso con una prostituta. È quanto accaduto ad un 30enne romano che è stato arrestato nella scorsa notte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale e coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato sorpreso, in Viale Marconi, dai militari dell’Arma che in quel momento pattugliavano quella zona, e lo hanno fermato mentre, a bordo del proprio scooter, si avvicinava ad una «lucciola». Effettuati i controlli alla banca dati, è emerso che il giovane in quel momento doveva trovarsi presso la sua abitazione, in zona San Pietro, perchè sorvegliato speciale con l’obbligo di dimora nelle ora notturne. Accertato ciò, i Carabinieri lo hanno denunciato e lo hanno accompagnato a casa. Quando sembrava tutto finito, proprio a casa sua la posizione del 30enne è precipitata perchè la successiva perquisizione scattata nell’appartamento ha permesso ai Carabinieri di scoprire e sequestrare due piante di marijuana perfettamente germogliate, che lo spacciatore coltivava sul balcone della sua abitazione, nascoste dietro alcune stuoie. Questa volta i Carabinieri lo hanno ammanettato e rinchiuso nelle camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.