RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

TELEGIORNALE – ROMADAILYNEWS – 11 FEBBRAIO 2016

Più informazioni su


I VIGILI DEL NOMENTANO SGOMBERANO BARACCHE ALLA FERROVIA DI VAL D’ALA.

La Polizia di Roma Capitale ha ripristinato il decoro in un’area che corre lungo la ferrovia dl ponte Val D’Ala, al Nomentano, ove esisteva un insediamento abusivo. Le baracche, costruite con materiali di fortuna, sono state tutte abbattute e distrutte.

La Polizia di Roma Capitale è intervenuta in data odierna per ripristinare il decoro in un’area che corre lungo la ferrovia dl ponte Val D’Ala, al Nomentano, ove esisteva un insediamento abusivo, già diverse volte sgomberato in passato dai Vigili stessi.
Gli agenti, circa una quindicina, coadiuvati anche da una pattuglia del Commissariato P.S. Fidene, hanno trovato sul posto 25 baracche/tende, da poco abbandonate dagli abitanti: uno di loro, un uomo di 50 anni circa di nazionalità rumena, era sul posto ed è stato identificato, ma ha rifiutato qualsiasi tipo di aiuto offerto dal personale della Sala Operativa Sociale.
Le baracche, costruite con materiali di fortuna, sono state tutte abbattute e distrutte: è tuttora in corso la bonifica e dell’area, sia da parte di operai messi a disposizione delle Ferrovie dello Stato, che probabilmente si protrarrà fino a domani, visto il gran numero di rifiuti accumulati. Da notare la presenza sul posto di numerosi passeggini e carrozzine, usate dagli abitanti non per portare bambini, ma per il trasporto dei rifiuti raccolti, molti dei quali oggetto di rovistaggio nei cassonetti dell’immondizia.
L’operazione è stata effettuata in osservanza alle disposizioni del Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca riguardanti il ripristino del decoro urbano. Dopo la bonifica l’area verrà chiusa e la zona verrò sottoposta a controlli periodici da parte dei Vigili, al contrasto di eventuali re-insediamenti.

SPALLETTI IN CONFERENZA STAMPA
La Roma domani giocherà a Carpi per portarsi almeno per 48 ore al terzo posto e Spalletti lo sa benissimo: “Se vogliamo competere dobbiamo fare filotto. Dobbiamo assumere il comportamento di chi si fa trovare pronto. Se qualcuno pensa all’altra partita, non ha capito. Niente. Vogliamo stare al passo delle grandi”. Un messaggio chiaro alla squadra, dare tutto sempre per cercare di fare una striscia di risultati positivi per trovare la continuità, elemento fondamentale per centrare l’obiettivo Champions. L’Europa più importante tornerà mercoledì sera all’Olimpico con una sfida di prestigio contro un avversario che ora sembra inarrivabile, il Real Madrid di Zinedine Zidane.

Lupin III, Il 22, 23 e 24 febbraio al cinema

Riconosciuto dal padre del manga Monkey Punch, il primo film live action dedicato al ladro gentiluomo più amato di tutti i tempi, arriverà in Italia in oltre 250 sale cinematografiche e anche nei cinema romani per tre attesissimi giorni, solo il 22, 23 e 24 febbraio, distribuito da Microcinema.

Giacca rossa, pantaloni scuri, sorriso inconfondibile, si presenta così Lupin III nel disegno originale del suo ideatore, Monkey Punch, insieme all’irresistibile Fujiko, agli impeccabili Jigen e Goemon, e naturalmente all’immancabile ispettore Zenigata, che i fan ritroveranno in carne e ossa nel film diretto da Ryûhei Kitamura. Ai cinque disegni nati dalla matita dell’ideatore del manga, infatti, si ispirano i protagonisti del film, che ne riproducono fedelmente espressione e carattere:

Lupin campione nei travestimenti, bottino in mano, sguardo sicuro e divertito; Fujiko, sexy e affascinante, occhi velati di mistero; Jigen tenebroso e diffidente, difficile riuscire a catturare il suo guardo nascosto dall’inseparabile cappello nero; Goemon, sicuro con la sua spada, ritratto della fermezza dei samurai; e, infine, l’ispettore Zenigata, il “paparino” di Lupin, sempre pronto ad incastrarlo.

La maestosa produzione necessaria per dar vita ai diversi momenti spettacolari del film, dagli inseguimenti con la mitica 500 gialla targata R33, ai virtuosismi di Goemon con la spada, dai combattimenti sensuali di Fujiko, agli straordinari furti di Lupin e Jigen, ha visto il cast impegnato in Giappone e per oltre due mesi in Thailandia, con un’imponente staff tecnico.

Il via alle riprese è stato lanciato con il primo “Ready, Action” proprio dal padre del manga Monkey Punch che lo ideò nel 1967. Divenuto cartone animato nel 1971, Lupin III giunse sui piccoli schermi d’Italia a partire dal 1979, conquistando, da allora, gli spettatori di ogni generazione. Il film proprio per sottolineare lo stretto legame con l’anime, mantiene le voci degli attuali doppiatori italiani delle serie animate.

Un evento atteso e imperdibile, il ladro che da quasi mezzo secolo accompagna, affascina e diverte intere generazioni in Italia e nel mondo, prende vita. Lupin III, solo il 22, 23 e 24 febbraio al cinema.

Più informazioni su