RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

TELEGIORNALE – ROMADAILYNEWS – 12 FEBBRAIO 2016

Più informazioni su

BERTOLASO

“Sono onorato della proposta che Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni mi hanno formulato”. “Accetto questa nuova sfida” queste le parole di Guido Bertolaso candidato sindaco di Roma per il centrodestra.

Grazie al progressivo miglioramento delle condizioni di salute della mia adorata nipotina, che mi consentono di riacquisire la necessaria tranquillità, accetto questa nuova sfida consapevole che sarà indispensabile l’impegno di tutti e sarà altrettanto fondamentale dedicare ogni energia e ogni sforzo, ogni giorno, per migliorare le condizioni di vita dei cittadini romani, per ridare decoro e prestigio ad una città ormai ridotta davvero in condizioni di emergenza. Per amore di Roma, per la sua storia e per il rispetto che i romani meritano”. Lo dice da Londra, dove si trova in questi giorni, Guido Bertolaso.

Grande Raccordo Anulare di Roma

I dati dell’osservatorio Anas sul traffico hanno registrato come l’arteria più trafficata di tutta la rete stradale nazionale di 25mila kilometri di competenza Anas, è il Grande Raccordo Anulare di Roma.

Anas, Osservatorio del traffico: +4.3% nel primo mese del 2016

A gennaio un incremento dei flussi di traffico rispetto allo stesso mese del 2015 con punte del +6,88 nel Sud Italia e +5,78 in Sicilia; segno negativo invece sulla rete stradale nazionale rispetto a dicembre 2015 un (-7%) con punte del -9% nell’area Sud

Traffico in crescita nel primo mese del 2016 sulla rete stradale nazionale di competenza Anas: l’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) del nuovo Osservatorio Traffico Anas ha registrato a gennaio un incremento dei flussi di traffico del 4,3% rispetto allo stesso mese del 2015. Secondo i dati raccolti da un complesso e innovativo sistema di sensoristica in grado di registrare i volumi di traffico e le condizioni di circolazione in corrispondenza di oltre 1.150 sezioni di conteggio denominatoPANAMA (Piattaforma Anas per il Monitoraggio e l’Analisi), punte del +6,88 e +5,78 sono state inoltre rilevate, rispettivamente, nell’area del Mezzogiorno ed in Sicilia.

Col segno meno, invece, il confronto con il mese precedente: – 7% circa sulla rete stradale nazionale rispetto a dicembre 2015 con punte del -9% nell’area Sud. La causa è da attribuirsi al calo stagionale del traffico di gennaio rispetto a quello del mese di dicembre quando molti automobilisti si sono messi in viaggio per trascorrere le festività lontano da casa.  

L’arteria più trafficata di tutta la rete stradale nazionale di 25mila km di competenza Anas, è il Grande Raccordo Anulare di Roma: venerdì 22 gennaio si è raggiunto il picco massimo con il passaggio di 163.880 veicoli. Per quanto riguarda i veicoli pesanti, il picco massimo, con il passaggio di 9.359 mezzi, è stato registrato sempre sul Grande Raccordo Anulare mercoledì 13 gennaio (-4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente). 

Ezio Bosso

Dopo l’emozionante esibizione al Festival di Sanremo il compositore e direttore d’orchestra Ezio Bosso sarà all’Auditorium Parco della Musica per presentare il suo disco d’esordio. Per le prime 2 date il concerto ha registrato il tutto esaurito il nuovo appuntamento a Roma sarà il 7 maggio nella sala Santa Cecilia.

Dopo l’emozionante esibizione al Festival di Sanremo dove il pubblico del Teatro Ariston ha accolto la sua “Following A Bird” con una standing ovation, il compositore e direttore d’orchestra Ezio Bosso sarà all’Auditorium Parco della Musica per presentare il suo disco d’esordio “The 12th Room”, disponibile in tutti i negozi, in digital download e sulle principali piattaforme streaming. Registrato quasi interamente live a settembre 2015, durante i concerti al Teatro Sociale di Gualtieri (Reggio Emilia), “The 12th Room” è un concept album composto da due cd: un primo disco con quattro brani inediti e sette di repertorio pianistico, ognuno dei quali vuole rappresentare metaforicamente le fasi che attraversiamo nella vita, e un secondo disco contenente la Sonata No. 1 in Sol Minore che simboleggia la dodicesima stanza.

«Questi brani, come sempre nelle mie scelte, rappresentano un piccolo percorso meta-narrativo Ezio Bosso presenta all’Auditorium Parco della Musica il suo primo disco solista di pianoforte. The 12th room è un doppio album in cui storie si fondono in una. E’ composto da un primo disco di 12 brani e un secondo con la sonata che non si interrompe mai (pur essendo divisa in tre movimenti) della durata di 45 minuti circa. I due dischi sono esattamente la scaletta del concerto in piano solo.

Ogni suono è prodotto interamente dal pianoforte e le dinamiche sono state mantenute rispettando l’esecuzione, la postproduzione è stata minima e basata sul concetto di far avere all’ascoltatore l’esperienza di sentirsi quasi dentro il pianoforte, come fosse il pianoforte stesso una stanza in cui entrare. I brani, dalla forte carica empatica, rappresentano un percorso meta-narrativo dello stesso Bosso. Sono storie di stanze, che rivelano da dove egli proviene, dove si trovano le radici della musica che scrive. Rivelano i due musicisti che convivono in lui: Il compositore e l’interprete. C’è una teoria antica che dice che la vita sia composta da dodici stanze. Sono le dodici in cui lasceremo qualcosa di noi, che ci ricorderanno. Dodici sono le stanze che ricorderemo quando passeremo l’ultima. Nessuno può ricordare la prima stanza perché quando nasciamo non vediamo, ma pare che questo accada nell’ultima che raggiungeremo. E quindi si può tornare alla prima. E ricominciare”.

Più informazioni su