RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

AltaRoma, lezione di economia sostenibile di Fabrice Leclerc

Più informazioni su

Lezione di economia sostenibile di Fabrice Leclerc, docente di Strategia e Imprenditorialità alla SdA Bocconi, esperto di green management e innovazione ospitato da AltaRoma sabato alle 17.00. Un appuntamento ospitato da Ilaria Venturini Fendi, presidente di AltaRoma, nel suo spazio RE(f)USE per Carmina Campus all’appuntamento con ‘l’Ethical Fashion’ della settimana della moda romana. Spesso ispiratore e leader di vari marchi e progetti di successo, Leclerc è consulente di imprenditori e società del top ranking mondiale sulle strategie per incrementare la performance di impresa facendo bene (doing good). Tra le borse, gli accessori e i mobili Carmina Campus, tutti pezzi unici realizzati con materiali di riuso e di riciclo, verrà creato uno spazio di incontro all’interno del quale Leclerc esporrà le sue teorie su come trasformare l’attuale triplice crisi, economica, sociale e ambientale, in una nuova e vincente opportunità di impresa sotto la guida di una diversa classe manageriale. L’audience potenziale è quella di tutto il mondo produttivo, compresa la moda, in ritardo nel percepire questo importante cambiamento e solo da poco consapevole del ruolo che potrebbe ricoprire nel diffonderlo come nuovo stile di vita. L’esperienza creativa di Carmina Campus, le sue varie linee di borse e accessori e i progetti sviluppati -uno dei tanti è la collaborazione con l’agenzia Onu- Oms ITC (International Trade Centre) per la fornitura di know-how a comunità marginalizzate che producono semilavorati e una capsula di borse fatte al 100×100 in Africa – rientra nel tema della good business performance che verrà approfondito da Leclerc. In una situazione economica in cui è il modello stesso di crescita a rivelarsi inadeguato, manager e imprenditori, anche nella moda, sono chiamati a definire nuovi standard e ad innovare non soltanto nel prodotto, ma anche e soprattutto nel modo di produrre. «Nei momenti di cambiamento, come quello che stiamo vivendo -ha scritto Leclerc- la top performance la produce chi sa adattare rapidamente la propria vita e il proprio business creando un sistema capace di generare benessere per sè, i propri simili, l’ambiente e l’economia.» Una moda etica è possibile ed è auspicabile affinchè il consumatore sia sempre più coinvolto in un trend che dal basso realizzi una trasformazione culturale. «L’obiettivo -dice Ilaria Venturini Fendi- è che la parola ‘eticà non serva più a connotare una nicchia. Tutto il sistema moda potrebbe e dovrebbe far suoi certi parametri, rendendo superflua questa distinzione»

Più informazioni su