ANGI: congratulazioni a Carlo Bonomi nuovo Presidente designato di Confindustria

Più informazioni su

A nome dell’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori e del presidente Gabriele Ferrieri, facciamo le nostre più vive congratulazioni a Carlo Bonomi nuovo Presidente designato di Confindustria.

Il risultato dello scrutinio, avvenuto per via telematica a causa dell’emergenza Covid-19, è stato di 123 preferenze su 183 per il Presidente di Assolombarda, l’associazione delle imprese delle province di Milano, Lodi e Monza e Brianza.

Toccherà ora all’assemblea dei delegati, convocata per il prossimo 20 maggio, eleggere ufficialmente il trentunesimo Presidente di Confindustria. Le preferenze per la candidata concorrente Licia Mattioli, Vicepresidente per l’Internazionalizzazione di Confindustria, si sono fermate a quota 60.

“Sono onorato per l’indicazione espressa oggi dal Consiglio Generale di Confindustria”, queste le prime parole del nuovo Presidente designato di Confindustria. “Ovviamente, non è tempo di gioire. La condizione in cui versa l’impresa italiana è tale da far passare in secondo piano qualunque considerazione, auspicio e programma manifestato in precedenza. A 11 anni dalla crisi del 2008, l’Italia era ancora lontana dall’aver recuperato il livello di Pil e produzione industriale del precrisi. Ora si apre una nuova voragine. E poiché eravamo già in stagnazione, anche questa volta il colpo per l’Italia sarà peggiore di quello dei nostri competitor”.

Prima parole che evidenziano ancora di più l’importanza della proposta dell’ANGI con il suo “Decreto Connessioni” per far ripartire l’Italia.

La proposta di Angi per supportare i cittadini e salvaguardare il comparto economico e industriale del Paese. Mirata a supportare alfabetizzazione digitale, imprese e startup, riduzione del divario digitale, lavoro agile e cybersecurity.

Agire con grande forza e rapidità, per sostenere il comparto sanitario e le persone colpite dal coronavirus, per supportare le famiglie e i giovani, per salvaguardare il comparto economico e industriale dell’Italia.

Il presidente ANGI, Gabriele Ferrieri, in aggiunta aveva sottolineato l’importanza di adottare misure straordinarie e provvedimenti economici mirati per rispondere prontamente all’emergenza, in altre parole un vero e proprio Piano Marshall, per quelli che in molti hanno definito la peggiore recessione dal 1930 ad oggi.

Più informazioni su