Quantcast

ANGI tra i protagonisti del Festival della Diplomazia 2021

Più informazioni su

    La transizione digitale e la transizione ecologica hanno ridefinito un nuovo approccio nella costruzione del dialogo fra gli Stati del Mondo e le loro economie, reinterpretando il proprio futuro all’interno della grande scacchiera. Il tema della green e blue economy legata alla rivoluzione digitale ha condotto le cancellerie a reindirizzare la volontà dei singoli verso un benessere collettivo che veda nel concetto di “armonia” il valore delle scelte condivise e di progresso per l’intera comunità.

    La pace, infatti, ha trovato una nuova chiave di volta nel rapporto fra i Paesi del Mondo. La transizione digitale ha ridefinito infatti gli equilibri fra i singoli stati divenendo cruciale per affrontare le sfide geopolitiche globali, rimodulando economie e le agende setting delle singole realtà Nazionali ponendo nuove criticità e obiettivi da raggiungere non più in una logica di supremazia ideologica, bensì di visione a lungo termine sia sul versante delle infrastrutture digitali, delle logistiche e della corsa alle reti di comunicazione.

    Su questa scia si imbattono diverse tematiche, tra cui il tema sulla necessità di integrare vita pubblica e privata all’interno dell’identità digitale. Fulcro di miliardi di file che ricostruiscono la nostra identità e personalità, rappresentando il vero petrolio del mondo moderno. Lo scontro dialettico e politico su tale tematica lascia ancora aperta la discrasia ancora forte tra libertà e opportunità. Una discussione che collegata ai nuovi mercati apre scenari innovativi nella crescita di start up e servizi al cittadino in un’ottica non solo di una maturità consapevole del concetto di Smart City, ma anche di cittadinanza e cultura digitale attiva.

    Questi e molti altri i temi che sono andati in scena per un grande successo di pubblico online e di contenuti, nella speciale sessione dell’evento “Innovazione e nuove tecnologie: opportunità di sviluppo per l’Italia”, ospitato all’interno degli Uffici del Parlamento Europeo, promosso dall’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori e inserito nella programmazione del Festival della Diplomazia.

    Hai lavori hanno partecipato i seguenti illustri personaggi: Gabriele Ferrieri, Presidente ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, Francesco Tufarelli, Direttore Generale Presidenza del Consiglio, Patrizio Caligiuri, Direttore Affari Istituzionali e Comunicazione – PagoPA, Gianpiero Ruggiero, Esperto in management e processi di innovazione CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, Francesco Paolo Russo, esperto di innovazione e CEO di To Be Srl. Moderatore: Riccardo Pilat, giornalista e fondatore di Idee per il XXI Secolo

    Per rivedere la diretta: https://www.festivaldelladiplomazia.eu/event/innovazione-e-nuove-tecnologie-opportunita-di-sviluppo-per-litalia/

    Più informazioni su