Cibo spazzatura diminuisce numero spermatozoi

Più informazioni su

    Fertilità maschile insidiata dalla passione per il cibo spazzatura. Una dieta molto ricca di grassi saturi è stata collegata a un ridotto numero di spermatozoi. Almeno secondo un piccolo studio su 99 uomini che si erano rivolti a una clinica per la fertilità negli Usa. La ricerca ha scoperto che quelli che mangiavano regolamente cibo spazzatura avevano una qualità spermatica peggiore. Ma sarebbe vero anche il contrario: un elevato consumo di acidi grassi Omega 3, presenti in pesce e olii vegetali, è associato a una più alta concentrazione di spermatozoi. Risultati interessanti, anche se sono necessari ulteriori studi per confermare i risultati, sottolineano i ricercatori americani su ‘Human Reproduction’. Il team, guidato da Jill Attaman dell’Harvard Medical School di Boston, ha interrogato gli uomini sulle abitudini alimentati, analizzandone campioni di sperma nel corso di quattro anni. Confrontati con quelli che mangiano meno cibi grassi, gli uomini che ne ingurgitano di più avevano un numero di spermatozoi più basso del 43% e una concentrazione spermatica inferiore del 38% (si tratta del numero di spermatozoi per unità di volume di seme). Inoltre i soggetti che portano in tavola più alimenti ricchi di Omega 3 erano caratterizzati da spermatozoi con una struttura più normale rispetto agli altri. «L’entità dell’associazione» che abbiamo scoperto è «abbastanza notevole e fornisce un ulteriore sostegno agli sforzi per limitare il consumo di grassi saturi», spiega Attaman. Tuttavia il 71% dei partecipanti erano in sovrappeso oppure obesi, cosa che – evidenziano i ricercatori – potrebbe avere un impatto sulla qualità del seme. Inoltre, nessuno degli uomini aveva una conta spermatica o concentrazioni al di sotto dei «normali» livelli definiti dall’Organizzazione mondiale della sanità (rispettivamente almeno 39 milioni e 15 milioni per millilitro).

    Più informazioni su