RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Commemorazione per le vittime del terrorismo del 14 febbraio 1987

Più informazioni su

Si è tenuta questa mattina in Via Prati di Papa la commemorazione dell’eccidio – avvenuto  il 14 febbraio 1987 – nel corso del quale gli Assistenti della Polizia di Stato Roberto Lanari e Giuseppe Scravaglieri, furono uccisi per mano di un commando di terroristi appartenenti alle Brigate Rosse.

Al termine della funzione religiosa, svolta nella Caserma “Maurizio Giglio” di Via Guido Reni dove i due poliziotti prestavano servizio, il Questore di Roma Massimo Maria Mazza si è recato in Via Prati di Papa dove ha deposto una corona d’alloro a nome del Capo della Polizia, Prefetto Alessandro Pansa.

Presenti alla cerimonia Autorità Civili e Militari, oltre naturalmente ai familiari delle vittime.

Il 14 febbraio 1987, mentre stavano svolgendo un servizio di scorta ad un furgone portavalori delle Poste, gli assistenti Lanari e Scravaglieri furono trucidati da un commando brigatista che prese d’assalto il furgone a scopo di rapina.

I terroristi dopo aver provocato un incidente con un’auto lanciata davanti al furgone portavalori,  aprirono il fuoco sugli agenti con pistole e mitra calibro 9, esplodendo 56 colpi in pochi secondi.

Gli assistenti Lanari e Scravaglieri furono uccisi sul colpo, mentre un terzo agente, Pasquale parenti, rimase gravemente ferito.

L’agguato fu rivendicato dalle Brigate Rosse per la costruzione del Partito Comunista combattente; i 5 componenti del gruppo terroristico, partecipanti al sanguinoso agguato, furono successivamente individuati ed arrestati.

 

Più informazioni su