Conto alla rovescia per la navicella di Elon Musk

Più informazioni su

    Conto alla rovescia per la navicella di Elon Musk –

    E’ tutto pronto per la partenza  del Falcon 9, dedicato al lancio della capsula  Crew Dragon di Space X,  l’azienda aerospaziale di Elon Musk, che porterà sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) due astronauti americani. Due veterani dello spazio Douglas Gerald Hurley e Robert Behnken.

    La missione Crew Dragon Demo-2 della Nasa rappresenta il primo volo orbitale con equipaggio di un veicolo statunitense dopo nove anni dall’ultimo volo dello Space Shuttle Atlantis  Sts-135.

    Il lancio, previsto per le ore 22.32 (ora italiana) del 27 maggio, avverrà dalla storica rampa di lancio 39A del Kennedy Space Center, in Florida, la stessa dalla quale fu lanciato il Saturn V dell’Apollo 11 che più di 50 anni fa portò l’uomo sulla Luna. Secondo quanto previsto il  28 maggio l’equipaggio attraccherà al Modulo Harmony  dell’ISS per prendere parte all’Expedition 63.

    La missione Demo-2 della Nasa aprirà una nuova era di voli spaziali con equipaggio umano su mezzi progettati, sviluppati e gestiti interamente da una compagnia spaziale privata. Una data epocale in cui la partita per la conquista dello spazio viene giocata su più scacchiere.

    Superato lo scenario bipolare che vedeva confrontarsi Usa e Urss, ora, in uno contesto molto più complesso altre agenzie spaziali – come quelle europea (Esa), giapponese (Jaxa) e indiana (Isro) – partecipano a missioni spaziali per raggiungere la Luna, o i corpi minori del Sistema solare, spesso collaborando tra di loro o, del tutto in solitaria,  come fa la Cina che cerca di attuare una strategia a lungo termine per l’esplorazione e il dominio dello spazio con l’obiettivo di superare gli Stati Uniti come potenza spaziale dominante.

    Considerando che alla corsa dello spazio ora concorrono anche agenzie private,  il mercato globale si aprirà, naturalmente, alla cosiddetta news space economy, dove il pubblico e il privato interagendo con nuovi attori e nuovi investitori, proporranno nuovi modelli di business e nuove sfide.

    E’ in questo scenario internazionale  che parte la navicella Crew Dragon, un veicolo diverso da quelli del passato “sia per la strumentazione – spiega in un’intervista a Media Inaf il giornalista scientifico Fabio Pagan – che per la gestione dei sistemi di controllo.

    C’è qualcosa di fantascientifico nel design dell’abitacolo, completamente nuovo, dotato di una tecnologia “touch “ quasi futuristica, e delle tute indossate dagli astronauti, completamente diverse da quelle a cui siamo abituati. I due astronauti – conclude Pagan –  che voleranno per primi non dovrebbero, invece, rappresentare una novità: sono astronauti esperti della Nasa con un certo numero di missioni all’attivo”.

    Hurley e  Behnken  sono colleghi e buoni amici, ambedue con una grandissima esperienza, avendo alle spalle migliaia di ore come piloti di jet supersonici e due partecipazioni a missioni spaziali. In questa missione il comandante sarà Hurley, l’ultimo a chiudere, nove anni fa, il portellone dello Shuttle Sts-135.

    I due astronauti indosseranno tute futuristiche, tipo le divise usate in Spazio 1999, sobrie, poco ingombranti, ma non adatte per attività extraveicolari.

    Hurley e Behnken   verranno trasportati alla rampa di lancio con  una  tesla Model X  griffata Nasa, di Elon Musk, con una targa coniata per l’occasione: ISSBND (Iss Bound, stazione Spaziale Internazionale, stiamo arrivando).

    Rita Lena

    Più informazioni su