RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

DOMANI fino all’8 gennaio ‘Roma Città Natale d’Europa’

Più informazioni su

Quest anno Roma festeggerà un Natale all insegna delle tradizioni europee con Roma Città Natale d Europa, una serie di incontri e concerti ispirati alle culture europee che si svolgeranno dal 22 dicembre all 8 gennaio nelle principali strade e piazze del centro e non solo.

Il progetto consiste in circa 20 spettacoli itineranti, veloci ma esplicativi della cultura che rappresentano, da giovedì 22 dicembre 2011, con l Orchestalunata a Piazza di Spagna, a domenica 8 gennaio 2012, con i cori gospel del gruppo Hills Gospel. Tra le altre esibizioni, anche le sonorità scozzesi di City of Rome Pipe Band e quelle della musica strumentale irlandese dei The Shire. Inoltre, durante il corso della manifestazione, numerosi artisti si esibiranno a sorpresa per le piazze del
centro storico.

Roma si presenta sempre più come una città europea, dove mondi e tradizioni diverse si incontrano e si scontrano ogni giorno. Il Natale costituisce un momento di incontro e di reale integrazione tra le numerose culture europee, che il progetto Roma Città Natale ha voluto raccontare ai suoi cittadini con il linguaggio più semplice ed immediato: quello della musica.

Dal Gospel alle cornamuse, dalla musica Romena agli spettacoli irlandesi. L’Europa – spiega l’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico, l On. Dino Gasperini – scende in piazza a Roma per fare spettacolo, animando le piazze del centro con culture differenti e importanti tradizioni in un programma di esibizioni itineranti. L’obiettivo, oltre all’intrattenimento, è quello di rispettare e ribadire la vocazione di Roma a città dell’accoglienza, capitale dalla forte identità ma pronta ad
apririsi all’Altro e al nuovo. Il risultato è così una festa che, in occasione del Natale, fonde antico e moderno, storia e attualità, puntando l’attenzione sulla solidarietà tra i popoli .

A Natale le diverse tradizioni dei popoli d Europa ci parlano di radici e identità comuni, che si intrecciano e vedono nella celebrazione di questa festa un momento di reale integrazione e amicizia ha l On. Federico Rocca, Delegato del Sindaco ai rapporti con l’Unione Europea e i cittadini neocomunitari – Da qui nasce l idea di Roma Capitale di realizzare con l Assessorato alle Politiche Culturali di Roma Capitale, un progetto che permetta di animare la strade, le piazze, con gruppi ed
artisti provenienti da diversi paesi d Europa, dalla Scozia alla Romania, dai Bulgari agli Irlandesi, unendo in un ideale percorso culturale e tradizionale il Gospel con le Cornamuse, i cori con l originalità dei giovani dell Orchestralunata. Spettacoli veloci, semplici ma significativi, curati in ogni particolare con adeguati allestimenti, in collaborazione con gruppi di artisti sia italiani che di vari paesi d Europa. Occasioni per rendere le strade della città più luminose, più vive, più
natalizie, ma anche per far incontrare persone .

Tra gli eventi che Roma Città Natale d Europa prevede, spiccano la kermesse di musica e canti promossa dall Associazione dei Romeni in Italia, che si esibiranno in una serie di ripetute rappresentazioni artistiche e di musica folkloristica romena. Ancora musica con l Orchestalunata, un gruppo di giovani musicisti tra i 7 e i 18 anni che attraverso una miscela di sonorità mediterranee e ritmi balcanici intendono lanciare un messaggio tutt altro che stralunato, un inno alla vita semplice e
all importanza di lasciare alle generazioni future il valore delle tradizioni.

Sonorità d oltremanica, invece, per City of Rome Pipe Band. Composto da 10 elementi che entrano in scena in fila indiana marciando al tempo di un rullante, kilt, cornamuse, rappresentazione di grande suggestione della musica tradizionale scozzese.

Musica celtica e rievocazione storica con gli strumenti classici della tradizione irlandese con il gruppo The Shire. Nati dalle comune passione dei suoi componenti per la musica tradizionale dell Irlanda, si propongono di far conoscere e diffondere la musica strumentale di quella nazione, spaziando tra la produzione dei gruppi considerati ormai storici e le sonorità del panorama più recente. Violino, flauto, whistle, concertina e cornamusa, accompagnati dalla chitarra per uno spettacolo che
alterna atmosfere evocative a ritmi di danza coinvolgenti.

Ancora, in una rassegna natalizia non poteva certo mancare la musica gospel che il gruppo 7 Hills Gospel Choir interpreta nel genere più diverso dall’antico al moderno e sperimentale. Nato presso l Università Popolare di Roma, annovera al suo interno componenti provenienti dalla musica classica, lirica e moderna. Questo fa ben comprendere la grandezza del genere gospel che riesce a convincere e ad appassionare chi ama ogni sorta di musica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.