Quantcast

E’ in arrivo l’asteroide Apophis

Più informazioni su

    E’ in arrivo l’asteroide Apophis –

    Il 6 marzo torna a farci visita l’asteroide Apophis, un flyby a distanza di sicurezza, a circa un decimo della distanza media Terra-Sole, che un gruppo di 40 astronomi provenienti da tutto il mondo vogliono sfruttare al massimo per affinare le tecniche di difesa planetaria e per studiare, come fosse la prima volta, la sua forma e l’orbita.

    Apophis è stato scoperto nel 2004 e misura circa 300 metri e secondo i modelli a disposizione questo non sarà l’ultimo incontro con il nostro pianeta. L’asteroide  tornerà, infatti, a farci visita diverse volte nei prossimi decenni e precisamente nell’aprile del 2029 ci sfiorerà a quasi 32mila chilometri di distanza.

    Ad intercettare il suo cammino verso di noi è stata la sonda Neowise, la sonda progettata per scoprire gli oggetti Near Earth Objects, come comete e asteroidi che potrebbero passare vicino alla Terra.

    La sonda è stata in grado di individuarne da subito le dimensioni grazie alla visione ad infrarossi che permette, al contrario di quella ottica dei telescopi, di ottenere misurazioni più precise.

    Ora gli astronomi attendono  di analizzare i dati del radar del Goldstone Deep Space Communications Complex della Nasa per ulteriori verifiche sulla forma e posizione di Apophis.

    Ma non è tutto, ad aprile Neowise fornirà nuove informazioni sull’asteroide osservato da un’angolazione diversa. Grazie al nuovo set di dati gli scienziati contano di ottenere dettagli sulla rugosità della superficie e sulle caratteristiche delle sue polveri superficiali.

    Rita Lena

    Più informazioni su